La Trieste-Gorizia-Udine di ciclismo si corre domenica

3 Settembre 2021

Giordano Cottur

TRIESTE. Domenica 5 settembre, con l’ organizzazione della Ciclo Assi Friuli si correrà la 28^ Edizione della Trieste-Gorizia-Udine, gara riservata alla categoria Allievi U17. La gara nacque da un’idea dell’indimenticato campione triestino Giordano Cottur che, assieme agli amici del Ciclo Assi, volle unire simbolicamente le tre città attraverso il ciclismo. Anche il ciclismo dei giovani, quindi, domenica 5 settembre sarà protagonista sulle strade del Fvg.

Partenza da Trieste – piazza Ponterosso e, dopo aver espletato tutti i controlli per l’emergenza sanitaria in atto, la gara muoverà alle 10 con il via ufficiale dal Bivio Miramare. I Km di gara sono 82, per un percorso spettacolare che, attraverso la Costiera Triestina, il Carso Goriziano, la Città di Gorizia e i Colli Orientali porterà i concorrenti a Udine per contendersi un ambito traguardo.

Al via ci saranno i migliori del Fvg, atleti veneti, piemontesi, lombardi, carinziani, croati e la nazionale d’Austria che in questa manifestazione è una tradizionale presenza. L’albo d’oro comprende nomi importanti come gli attuali professionisti Marco Haller, carinziano, e l’osovano Nicola Venchiarutti.

Una passata edizione

La gara si concluderà nel centro di Cussignacco, a testimoniare la sportività di questa frazione cittadina che annovera anche una consolidata tradizione nel mondo del pedale. I corridori entreranno nel territorio di Udine provenienti da Buttrio, dopo aver affrontato la breve ma impegnativa salita del Castello. Con la collaborazione di Polizia locale e Gruppo Alpini sarà assicurata la sicurezza e la viabilità. Il lungo rettilineo di Viale Palmanova condurrà i concorrenti verso la zona annonaria della Città, e dopo un paio di rotonde i concorrenti potranno vedere il traguardo posto in Via Padova, e il vincitore, avrà gli applausi del pubblico delle grandi occasioni. Arrivo previsto alle 12:20, mentre le premiazioni si svolgeranno in Piazza Giovanni XXXIII.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!