“La Sanità non si tocca. Deve restare regionale”

27 Aprile 2020

UDINE. «Al di là dei giudizi di merito sulle scelte operate dal Presidente Fedriga e dal vicepresidente Riccardi nella gestione della pandemia COVID-19, che dovranno necessariamente essere oggetto di analisi una volta conclusa la fase più delicata di questa emergenza, e al di là della risposta straordinaria che le donne e gli uomini del servizio sanitario regionale hanno dato in una condizione che era assolutamente complicata e imprevista, riteniamo doveroso sottolineare che la competenza regionale sulla sanità non deve essere messa in discussione – afferma il capogruppo del Patto per l’Autonomia, Massimo Moretuzzo –. Sono stati numerosi gli interventi di diversi esponenti politici, a vari livelli, che hanno affermato la necessità di riaccentrare la gestione del servizio sanitario a livello statale. Noi crediamo che queste considerazioni siano totalmente fuori luogo e lo ribadiremo nella prossima seduta del Consiglio regionale quando sarà discussa una nostra mozione con la quale chiederemo maggiori risorse per il sistema sanitario regionale. Le ultime discutibili scelte del Governo Conte sulle riaperture dei diversi settori, economici e civili, dimostrano – conclude Moretuzzo – come sia sempre più necessaria una maggiore responsabilizzazione delle istituzioni locali e l’avvicinamento delle sedi decisionali ai territori».

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!