La raccolta rifiuti in regione va rivista nel suo insieme

23 Aprile 2020

UDINE. «A maggior ragione in questo momento storico l’inceneritore di Manzano non può essere visto come un discorso a sé stante, ma deve essere inserito all’interno di una discussione più ampia e strutturata: la Regione deve avviare subito ragionamenti volti a ripensare la gestione complessiva dei rifiuti nel territorio regionale», commenta il capogruppo del Gruppo Consiliare del Patto per l’Autonomia, Massimo Moretuzzo, a margine dell’audizione avvenuta oggi giovedì 23 aprile in IV Commissione dell’Assessore all’ambiente, in merito all’impianto di incenerimento rifiuti non pericolosi in Comune di Manzano, al progetto del suo ampliamento e alle ricadute sulle aree limitrofe.

«L’emergenza sanitaria attuale – continua Moretuzzo – ci deve aprire gli occhi di fronte all’esigenza di cambiare molti degli attuali paradigmi, tra cui anche quello dei rifiuti. È evidente poi – conclude Moretuzzo – che il ruolo dell’amministrazione regionale rispetto a un tema così importante e impattante non può essere trattato esclusivamente da un punto di vista amministrativo. La Regione non può esimersi dai suoi compiti che, certo, passano anche per i procedimenti amministrativi, ma deve anche dimostrare il suo valore politico più alto, dimostrandosi vicina al territorio e alle sue istanze. La politica non si fa attraverso gli slogan, ma anche individuando risposte concrete ai bisogni territoriali».

Condividi questo articolo!