La Magnifica Comunità dopo la Pitina ‘affronta’ il Natale

6 Dicembre 2022

PORDENONE. Organizzato dalla Magnifica Comunità di Montagna Dolomiti Friulane Cavallo e Cansiglio, è in partenza “Assaggi Passaggi Messaggi di un territorio”, il festival che vuole promuovere e far conoscere le unicità dei Comuni delle Dolomiti Friulane con una programmazione di eventi che arriva fino a giugno 2023. Nata dallo scioglimento delle Unioni Territoriali Intercomunali (Uti), comprende dodici Comuni (Andreis, Aviano, Barcis, Budoia, Caneva, Cimolais, Claut, Erto e Casso, Frisanco, Polcenigo, Tramonti di Sopra, Tramonti di Sotto). Il Festival è un contenitore di eventi nati intorno a tre parole chiave: sostenibilità – intesa come ambiente, turismo slow, prodotti agroalimentari ed energie pulite -, giovani – anima di sviluppo e futuro per questi luoghi – e comunità, ovvero il valore del lavoro di squadra tra enti, associazioni, scuole, privati, cooperative di comunità.

La presentazione delle iniziative

Dopo l’anteprima della Festa della Pitina Igp, che si è svolta con successo a Tramonti di Sopra, ecco gli appuntamenti legati al Natale, come le Lanterne di Natale a Meduno, l’evento che, dall’8 dicembre e per tutti i week-end del mese, coinvolgerà le frazioni e le borgate del Comune con animazioni, luci, lanterne e musica dal vivo. Eventi da non perdere anche a Cimolais con La Magia del Natale e nel Comune di Frisanco, con i presepi.

In primavera arriveranno le escursioni a cura di Ri.natura nel territorio di Tramonti di Sotto e di Meduno e Art in Val, contenitore che unisce arte e natura in Val Tramontina. La stagione primaverile, in particolare dal ponte del 1° maggio che vedrà protagonista la Val Meduna, sarà l’occasione per valorizzare il territorio attraverso gli “assaggi” delle produzioni e della gastronomia locale che sono frutto di tradizioni e tecniche che hanno saputo tramandarsi nel tempo e anche attraverso i “messaggi”, ovvero narrazioni e visite guidate, laboratori, piccoli eventi curati dalle comunità locali o dai giovani imprenditori che hanno deciso di iniziare qui il proprio percorso di vita.

Al termine del Festival, il grande evento finale: un progetto già in cantiere in cui non solo visitatori e turisti, ma anche esperti, studiosi e ricercatori avranno l’opportunità di vivere nelle valli esperienze uniche e di confrontarsi sui temi fondamentali per il territorio, gli stessi che sono alla base dell’operato della Magnifica Comunità, ovvero servizi, mobilità, istruzione e salute; un’occasione per raccontare quanto si sta facendo confrontandosi con altre esperienze nazionali ed internazionali.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!