La friulana Gsa farà i soccorsi stradali al Traforo del Bianco

17 Marzo 2019

TAVAGNACCO. Gsa – Gruppo Servizi Associati continua a crescere a double digit e avvia lo sviluppo per vie esterne con l’acquisizione di Srmb – Secours Routiers du Mont-Blanc, società leader nell’intervento e soccorso in montagna di veicoli pesanti in condizioni climatiche e stradali estreme. L’operazione di M&A appena conclusa si colloca all’interno del piano di sviluppo conseguente all’acquisizione della quota di maggioranza da parte del Fondo di investimento Armonia Italy Fund. Il 12 marzo Gsa ha rilevato il controllo della società transalpina che si occupa di attività complementare al core business di Gsa e, in particolare, di soccorso stradale ad autoarticolati, veicoli commerciali e mezzi pesanti con ripristino dell’operatività del mezzo sul posto o nella propria sede operativa.

Srmb ha sede a Passy, ai piedi del tunnel del Monte Bianco, a 30 chilometri dal confine italiano e 20 da Chamonix e, grazie a un’esperienza maturata in 50 anni di operatività (è nata nel 1970), alla professionalità e alla competenza dei dipendenti e collaboratori in organico, è specializzata nella gestione di situazioni più o meno critiche che si possono presentare quotidianamente al Traforo del Monte Bianco, il tunnel autostradale che collega Courmayeur, in Valle d’Aosta, a Chamonix, nel dipartimento francese dell’Alta Savoia. Srmb è operativa 7 giorni su 7 e 24 ore al giorno sulla rete Atmb (Autoroutes et tunnel du Mont-Blanc) e su tutto il dipartimento dell’Alta Savoia, disponendo di equipaggiamenti all’avanguardia, di automezzi ultramoderni e di un know-how evoluto in decenni di attività. La società opera inoltre anche al di fuori della tratta autostradale con clienti privati e gruppi assicurativi per un fatturato complessivo di circa 650.000 euro.

“Siamo orgogliosi di questa operazione che ci permette di consolidarci in un punto nevralgico per i trasporti e i collegamenti con la Francia – commenta l’Amministratore Delegato di Gsa, Alessandro Pedone -. Siamo presenti dal lontano 2006 nel Traforo del Monte Bianco con un servizio di presidio e sicurezza antincendio, primo soccorso ed evacuazione dei veicoli in panne e ora questa acquisizione ci permette di potenziare la gestione della safety in una galleria nevralgica per l’Europa. E’ un’importante opportunità di integrazione delle attività già svolte finora da Gsa presso la sede di Lione, che avrà sicure ricadute favorevoli sulle sinergie commerciali al di fuori dei confini nazionali con i nostri collaborativi vicini transalpini”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!