La friulana Costantini Pietro arreda un ristorante a Praga

11 Novembre 2020

Il ristorante Cottocrudo

SAN VITO AL TORRE. Con la collezione di sedute Sempre, il design made in Italy di Costantini Pietro arreda il ristorante italiano CottoCrudo, situato all’interno dell’hotel 5 stelle Four Seasons di Praga. L’elegante locale è segnalato con “il piatto Michelin” dalla omonima e celeberrima guida, il riconoscimento che identifica i locali con una cucina di alta qualità. L’azienda nata nel 1922 e produttrice di elementi d’arredo per la zona living, ha fornito sedie e sgabelli che si distinguono per progettualità e cura del dettaglio, qualità dei materiali e saper fare artigiano. Caratteristiche comuni a tutta la produzione, grazie alle quali Costantini è riconosciuta sul mercato internazionale ed è presente in prestigiosi hotel, ristoranti e abitazioni in Europa, Russia, negli Stati Uniti e in Estremo Oriente.

Le sedute Sempre

Struttura in legno massello di faggio, fianchi e schienale imbottiti, la collezione Sempre di Costantini presenta un design essenziale e contemporaneo che esalta la raffinatezza di questo ristorante situato sulle rive del fiume Moldava. Per conferire personalità e dinamicità alla sala da pranzo, si è scelto di alternare l’utilizzo del modello con schienale basso a quello ostentatamente alto. Un’insolita versione, quest’ultima, che coniuga il comfort all’originalità, creando un impatto visivo di grande effetto e rendendo questa seduta unica ed esclusiva. Disponibile anche nelle varianti lounge e seduta a due posti, Sempre può essere personalizzata a piacimento con molteplici tipologie di rivestimento in tessuto, pelle o ecopelle.

Per il bancone del Crudo, invece, la scelta stilistica è ricaduta su Concept, lo sgabello dalla seduta generosa caratterizzato dallo schienale imbottito e impreziosito da una cornice in legno massiccio.

Treasure

Giunta oggi alla terza generazione, l’attività dell’azienda che prende il nome dal suo fondatore inizia nel 1922 a San Giovanni al Natisone. Progettazione e produzione avvengono esclusivamente negli stabilimenti, oggi situati a San Vito al Torre, in una superficie di 8.000 metri quadri in cui sono vivaci la sperimentazione e la ricerca di soluzioni stilistiche sempre nuove, come l’accostamento dei più differenti materiali: è così, che il calore del legno massello nelle sue molteplici essenze nazionali o esotiche, sempre protagonista nelle proposte Costantini, assume nuove identità, abbinato a tessuti, pellami di prima scelta e metalli.

Portofino

Recentemente è stata presentata la collezione 2020 per la zona living, ideata dall’art director Giorgio Soressi, che si è ispirato alla Pop art per la creazione dei modelli Portofino e Treasure. L’aggettivo che viene in mente ammirando il design di Portofino è pop. Il frontale, personalizzato con tre intagli a semicerchio in policarbonato colorato, cattura l’attenzione creando un inusuale gioco di forme. Lo spiccato contrasto tra il policarbonato del frontale e del fianco con la superficie laccata dei piani orizzontali è accentuato dalla scelta di abbinamenti cromatici. Il design di Portofino è concepito con minuzia di particolari e nella ricerca del perfetto equilibrio formale, ecco quindi che le basi sono in policarbonato trasparente per conferire assoluta leggerezza all’insieme e bilanciare la forte personalità dell’elemento contenitivo.

Un gioco di volumi pieni e vuoti, orizzontali e verticali. È lo showcase Treasure, dotato di una ribalta e di due ante affiancate da una colonna. Protagonista, in questo ricercato componente d’arredo, è il policarbonato utilizzato per la colonna.

www.costantinipietro.com

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!