La casa dei sogni

2 Maggio 2012

Le ultime statistiche sul fronte del mercato immobiliare in Italia indicano un primo trimestre 2012 all’insegna di una timida ripresa. Certo, la situazione economico- sociale incerta e, a volte, preoccupante, del nostro Paese, ha influito in modo negativo sia sul numero delle compravendite sia a livello di prezzi, che hanno fatto registrare una flessione media del 2% circa nel secondo semestre. Tuttavia, dai dati pubblicati daI principali centri studi (Tecnocasa, Agenzia del Territorio), si evince che le compravendite di target medio-alto sono stabili e le quotazioni di alcune grandi città sono praticamente rimaste invariate. Non solo: le soluzioni immobiliari di maggiore livello qualitativo hanno riscontrato un lievissimo, ma significativo incremento delle vendite, a riprova che l’utente è sempre più alla ricerca di caratteristiche capaci di salvaguardare l’ambiente e la qualità della vita.

Già, l’investimento nel mattone, specie se di qualità, rappresenta ora una vera e propria esigenza del consumatore, oltre ad essere sempre stato (ed essere ancora) una delle principali forme di impiego di capitali. La qualità del prodotto, quindi, pare essere l’arma vincente nel mercato immobiliare 2012. E cosa dire, allora del servizio? Le agenzie immobiliari sono da sempre artefici di soluzioni originali, che puntano a garantire al cliente una serie di plus: basti pensare al servizio finanziario per la mediazione creditizia, a consulenze per il trasloco, per le utenze ecc.. Tuttavia sono ancora lontane dall’offrire un servizio di consulenza che abbia un tangibile valore aggiunto.

A questo ha pensato GardaVillas, una struttura consulenziale dedicata alla ricerca di immobili che, da circa due anni,opera nell’ambito del mercato immobliare del Lago di Garda. Si tratta di “flat hunters”, figure professionali che già in Inghilterra ed in Francia hanno rivoluzionato il modo di approcciarsi al mercato immobiliare e che oggi si propongono anche in Italia per affiancare chi cerca una casa ma non ha né tempo né denaro da spendere…. Due affermazioni, quelle del tempo e del denaro, che sono la caratteristica e la filosofia di GardaVillas. “Siamo rimasti favorevolmente impressionati dalla proposizione professionale dei cacciatori di immobili d’oltremanica – commenta Paolo Bianchini, Responsabile del progetto Gardavillas – e abbiamo potuto constatare che oggi anche il mercato italiano è pronto per accogliere questa nuova figura professionale; ma non per acquistare all’estero, come già avviene, ma per acquistare qui da noi, in Italia. Dove sta il doppio risparmio? Il risparmio del tempo è logico: conoscendo le esigenze del cliente il consulente effettua la ricerca per suo conto e propone al cliente una serie di soluzioni fra le quali scegliere. Il risparmio del denaro è invece una scelta aziendale: il cliente non paga niente per la consulenza, che rimane invece a carico delle agenzie immobiliari presso le quali ci si rivolge”.

La figura del “cacciatore di immobili” è quindi quella di un professionista che effettua uno studio personalizzato per una ricerca mirata e finalizzata alle necessità del cliente, e non è per nulla un’attività facile. “In media occorrono dai 3 ai 4 mesi per trovare una casa che risponda in pieno alle esigenze del committente – continua Bianchini – e circa 40 visite da parte dei nostri collaboratori, che vestono i panni del cliente e si propongono quasi come un loro portavoce. E’ importante sottolineare che la nostra struttura non vende case, facilita ed accompagna il cliente nell’acquisto”.

GardaVillas opera attualmente sul mercato immobiliare del Lago di Garda, meta di turismo tedesco, olandese, inglese, francese e russo, ma location suggestiva e particolarmente interessante anche per il mercato italiano. Nel breve periodo è importante far conoscere questa nuova professionalità e mantenere un elevato standard di servizio al cliente; in seguito l’obiettivo è quello di estendere l’operatività su tutta la penisola.

Condividi questo articolo!