La campana Chiara torni a suonare Lo chiede la Lega

21 Febbraio 2022

REDIPUGLIA. Il consigliere Diego Bernardis ha depositato una mozione in Consiglio regionale che potrebbe essere discussa giovedì 24 febbraio, intanto a Gorizia Andrea Tomasella formalizza un’analoga interpellanza in Consiglio comunale. Qual è il problema?

“Chiederò al presidente Massimiliano Fedriga e alla Giunta – fa sapere Bernardis – di attivarsi presso il Ministero della Difesa e presso il Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti, al fine di avviare tutte le procedure necessarie per ripristinare la funzionalità della campana Chiara presso il Sacrario Militare di Oslavia e rendere memoria, onore e culto ai Caduti”.

Sulla medesima lunghezza d’onda – come detto – Tomasella, che afferma: “Occorre ancora più determinazione, ci sono tutti i presupposti per fare lavoro di squadra affinché la campana Chiara torni finalmente a suonare ed è giusto che il Comune faccia la sua parte”. “Non dimentichiamo – prosegue la nota del Carroccio – che in Trentino, precisamente a Rovereto, la campana dei Caduti, ovvero la campana gemella di Oslavia, è protagonista di importanti attività di commemorazione e incentiva un florido turismo tutto l’anno. Perché a Gorizia, che sarà Capitale Europea della Cultura, non dovremmo puntare a risultati analoghi con i nostri luoghi della memoria?”.

“Auspichiamo si possa in tempi ragionevoli sedersi attorno a un tavolo per coordinare le azioni più utili e necessarie affinché la campana Chiara torni a suonare. Oltre alla Capitale Europea della Cultura, nel 2025 si svolgerà anche il Giubileo e sarebbe il caso di essere pronti per tale importantissima ricorrenza” conclude la nota stampa di Tomasella e Bernardis.

Condividi questo articolo!