Italspurghi mostra in Dubai le sue tecnologie ecologiche

8 Aprile 2021

TRIESTE. Italspurghi Ecologia, dal 1984 riferimento per la gestione integrata del ciclo dei rifiuti, sia per le imprese, sia per le pubbliche amministrazioni in Fvg, ha partecipato alla missione all’estero di Confindustria Cisambiente, svoltasi dal 27 al 31 Marzo a Dubai, organizzata per discutere della cooperazione congiunta in ambito sostenibilità e innovazione, alla luce della crescente attenzione alle tematiche ambientali, pratiche sostenibili ed economia circolare negli Emirati Arabi Uniti. Per Italspurghi erano presenti Gianfranco Cergol, Amministratore Delegato del Gruppo e Lorenzo Cergol, Consigliere di Amministrazione di Italspurghi Ecologia e Amministratore di New Eco Srl.

Nell’ambito della Missione, guidata dal Presidente dell’Area Estero di Confindustria Cisambiente Giovanni Bozzetti, insieme a Silvano Martinotti (Responsabile Affari Internazionali di Confindustria Cisambiente) e a Rocco Lombardi (Legale di Cisa Servizi Srl), la Delegazione ha incontrato Nicolas Leiner, Ambasciatore italiano a Dubai, Hamad Buamim, Presidente e Amministratore Delegato della Camera di Dubai, Omar Khan, Direttore degli Uffici Internazionali, e altri alti funzionari della Camera insieme al Dr. Habiba Al Marashi, Presidente del Gruppo Emirates per l’ambiente insieme ad altri rappresentanti dello stesso. Ambiente, sostenibilità ed economia circolare, e come le aziende di Dubai stanno lavorando per raggiungere questi obiettivi sono stati i temi cardine dell’incontro che ha dato anche la possibilità alle aziende italiane di mostrare le proprie specificità.

Il Gruppo Italspurghi, in particolare, ha mostrato le più recenti acquisizioni nel parco mezzi, i Tornado Mt Rex con tecnologia “4.0”, che permettono una manutenzione delle fognature più ecologica, grazie a un innovativo sistema di riciclo costante dell’acqua usata per la pulizia delle condotte. Per Dubai e gli Emirati, luoghi in cui, come è noto, l’acqua scarseggia, questa tecnologia è particolarmente interessante. Il sistema al centro dei macchinari di Italspurghi è stato realizzato in Fvg dalla Kaiser Moro di Fiume Veneto, e permette di recuperare l’acqua già presente all’interno di una condotta fognaria, di filtrarla costantemente e di utilizzarla a ciclo continuo per la pulizia della condotta stessa. Un procedimento solo apparentemente molto semplice che ha richiesto lo sviluppo di un apposito sistema di pompe a bassa velocità, studiato per funzionare con acqua riciclata a soli 500 micron, con una portata massima fino a 500 lt/min e una pressione di 200 bar.

I vantaggi di questo sistema sono: l’indubbia e incrementata sostenibilità ambientale, dato il sistema di riciclo; la maggiore produttività, perché non è richiesto il tempo di ricarica dell’acqua e perché il riciclo continuo estende l’autonomia di funzionamento dell’attrezzatura quasi all’infinito; una minore manutenzione del mezzo; un tempo di pulizia dell’impianto di pochissimi minuti, che si svolge in modo completamente automatico. Infine, il peso del Tornado Mt Rex è ridotto rispetto ai sistemi concorrenti, a tutto vantaggio del carico utile dell’attrezzatura. Oltre agli specifici servizi di analisi delle acque di scarico e di dissalazione, tra i servizi innovativi offerti da New Eco – azienda del Gruppo Itaspurghi azienda attiva nel settore delle analisi chimiche, ambientali e alimentari, delle ispezioni sanitarie, delle consulenze a privati, enti e imprese – quelli più apprezzati dalle rappresentanze arabe, sono stati anche quelli relativi alle analisi alimentari. Dubai e gli Emirati Arabi Uniti, in particolare, importano oltre l’80% del cibo consumato in loco.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!