Incontro venerdì a Udine per un’alternativa a Sinistra

27 Gennaio 2016

UDINE. La Sinistra si organizza e si dà appuntamento il 19, 20 e 21 febbraio per ‘Cosmopolitica‘, una tre giorni dal motto ‘Si parte, per cambiare l’Italia’ organizzata al Palazzo dei congressi di Roma. L’iniziativa, che a Roma è stata presentata lunedì da Nicola Fratoianni (SEL), Alfredo D’Attorre (Sinistra Italiana), Maria Pia Pizzolante (TILT) e Claudio Riccio (ACT), viene rilanciata da subito in Friuli Venezia Giulia, venerdì 29 gennaio alle 20.30 in Sala Ajace (Piazza Libertà) a Udine. L’incontro – si legge in un comunicato – è promosso da SEL e Sinistra Italiana del Friuli Venezia Giulia e l’invito è rivolto a tutti coloro che si riconoscono come persone di Sinistra, dentro e fuori gli attuali soggetti politici.

“Incontriamoci per costruire, allargando le esperienze esistenti, un nuovo soggetto politico. L’intento è semplice ed ambizioso: unire le energie migliori della Sinistra e favorire un progetto politico innovativo, autonomo dal PD, all’altezza delle sfide di oggi. Certamente i rischi dell’impresa sono molti, ma le necessità di dare rappresentanza ad un’alternativa lo sono ancora di più” dichiara Marco Duriavig, coordinatore regionale di SEL FVG. “Bisogna cambiare molto nel nostro Paese: redistribuire le ricchezze e abbattere le diseguaglianze sociali e di genere, costruire un nuovo welfare ed eliminare la precarietà, restituendo dignità al mondo del lavoro. Il governo Renzi e il suo PD vanno in una direzione opposta e ci raccontano che non c’è un’alternativa. Per noi invece un’alternativa è possibile ed è necessariamente basata sui diritti, sull’uguaglianza, sui beni comuni” si legge nell’appello lanciato a livello nazionale su www.cosmopolitica.org. “Il primo step – annuncia Duriavig – sarà l’incontro di venerdì 29 dove cominceremo a discutere ed organizzarci, poi ci sarà l’appuntamento nazionale di febbraio che darà il via a un processo lungo tutto l’anno e che coinvolgerà di nuovo tutti i territori, fino al battesimo del nuovo partito della Sinistra”.

Venerdì saranno presenti all’incontro in Sala Ajace a Udine: Serena Pellegrino, parlamentare di SEL del FVG e vice presidente della Commissione Ambiente; Claudio Riccio, ex portavoce nazionale degli studenti universitari e fondatore di ACT!, associazione di giovani attivisti impegnati in politica e nel sociale; Alfredo D’Attorre, uscito dal PD insieme a Stefano Fassina ed oggi parlamentare di Sinistra Italiana e componente della Commissione Affari costituzionali. “L’assemblea – ha annunciato D’Attorre – rappresenterà “una ricarica culturale che dovrà far partire la fase costituente del nuovo soggetto politico. Sarà un processo solido, ma molto aperto a chi vorrà misurarsi con questa sfida”. Per l’ex deputato democratico “a questo processo dovremo legare battaglie concrete, visibili chiarendo quale sia la nostra parte nella società”.

In primo luogo il referendum in difesa della Costituzione. I ‘costituenti’ del nuovo soggetto saranno infatti in prima linea per il no e “vedrete che quella sarà un primo passo per allargare il campo, perché tanti elettori del PD – dice D’Attorre – sono profondamente critici con la riforma di Renzi”. E’ anche ai delusi del PD infatti che la nuova Sinistra – conclude la nota – si rivolge a partire da venerdì 29 gennaio con l’iniziativa dal titolo SINISTRA PER in Sala Ajace a Udine.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!