Incontro per conoscere meglio il Gattile di Trieste

14 Ottobre 2019

TRIESTE. A Trieste il Gattile è un vero e proprio mito per tutti gli amanti dei felini: dal 1996, anno i cui ha aperto i battenti, l’associazione si è occupata dei mici più o meno fortunati di tutta la città, e sono molti i cittadini che hanno in casa un felino adottato proprio attraverso questa realtà. Fra i suoi sostenitori più “famosi” vale la pena di ricordare l’astrofisica Margherita Hack, grande amante di tutti gli animali e con un debole per i gatti, che ha lungo ha sostenuto fattivamente le attività di questa associazione.

Foto Amrit Beran

Del Gattile, delle sue origini e del suo lavoro odierno, si parlerà mercoledì 16 ottobre alle 18 in un incontro pubblico nell’ambito della mostra 44 gatti… e molti di più, presso lo spazio Trieste Città della Conoscenza. A dialogare con il pubblico ci saranno Giorgio Cociani, presidente e fondatore del Gattile, e Jesus Catalan Pradas, veterinario e direttore sanitario del Gattile. Nell’incontro si parlerà delle varie tipologie di gatto: domestico, semilibero e libero. Si approfondirà inoltre il problema sanitario, il più grave, e le altre problematiche: una volta risolto quello del ricovero infatti ci sono altri ostacoli da affrontare, spesso più complessi di quelli che si incontrano con i cani.

“Gattile non è sinonimo di canile, i ricoveri hanno degli aspetti diversi perché gli animali sono molto diversi tra loro”, ci tiene a precisare Cociani. “Parliamo della casa per i gatti che nasce dall’amore per i gatti, ma che ha anche un lato sociale, perché ci occupiamo di gatti randagi”. Come spiega Cociani, Trieste ha una grande sensibilità per i gatti, ma l’amore incondizionato a volte crea disagi. “Il gatto è libero, ma libero su un territorio e può creare situazioni di disagio: come per esempio il gattino del garage che poi ha bisogno di cure e assistenza. La conoscenza del problema randagismo è un elemento importante”.

Con la tanta fama del Gattile in città naturalmente si sono creati anche i falsi miti da sfatare. “Non voglio prendere un gattino in Gattile perché sono malati: quanto è vera questa affermazione che sentiamo spesso?” si chiede, e ci chiede, Jesus Catalan Pradas, veterinario direttore sanitario della struttura. Catalan Pradas coglierà dunque l’occasione per parlare delle differenze tra le problematiche sanitarie dei gatti di una grande colonia rispetto a quelli di casa, la gestione delle cucciolate e delle epidemie, passando dalla questione sempre discussione della sterilizzazione. L’intervento si concluderà dando spazio al dialogo con il pubblico, illustrando anche in che modo in cui le persone e le istituzioni possono supportare questa realtà triestina unica sul territorio italiano.

Per maggiori informazioni scrivere all’indirizzo info@triesteconoscenza.it. Per essere aggiornati su tutte le attività dello spazio Trieste Città della Conoscenza è possibile consultare il nuovo sito: www.triesteconoscenza.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!