Inaugurato il mosaico con i disegni di Luigi Del Sal

9 Giugno 2018

LIGNANO. Il nastro tricolore è stato tagliato e il telo giallo che ricopriva l’opera è stato tolto per lasciare ammirare a turisti, cittadini e autorità lo splendido mosaico su disegno dell’artista Luigi Del Sal, realizzato in queste due settimane dai sei specializzandi della Scuola di Mosaico del Friuli tra Spilimbergo e Lignano Pineta. Presenti all’inaugurazione il consigliere regionale Maddalena Spagnolo, il sindaco di Lignano Sabbiadoro Luca Fanotto, oltre al vicesindaco Alessandro Marosa, l’assessore alla cultura Ada Iuri, l’assessore al turismo Massimo Brini, i consiglieri Alfio Sciuto e Carlo Teghil, l’assessore al turismo del Comune di Spilimbergo Anna Bidoli, il presidente della Scuola di Mosaico del Friuli Stefano Lovison, il direttore Giampietro Brovedani e l’artista Luigi Del Sal, il presidente della Lignano Sabbiadoro Gestioni Loris Salatin, il Comandante della Capitaneria di Porto di Lignano Sabbiadoro Raimondo Porcelli, il vicepresidente della società Lignano Pineta Vera Ardito e il consigliere con delega Lucia Ardito.

Il sindaco Fanotto, oltre a un saluto, ha voluto testimoniare la sua gratitudine ai concessionari balneari come la società Lignano Pineta che rinnovano le proprie strutture per offrire sempre novità ai turisti. L’assessore Iuri ha portato l’attenzione dei presenti sulle origini del mosaico che hanno in Aquileia numerose testimonianze. L’assessore Bidoli ha rimarcato l’importanza delle collaborazioni tra enti e con i privati, per valorizzare l’eccellenza della Scuola Mosaicisti del Friuli. A tal proposito, Giorgio Ardito ha invitato gli i rappresentanti dell’amministrazione locale a far entrare il Comune di Lignano Sabbiadoro nel Consorzio della Scuola di Mosaico del Friuli, come ha già fatto il Comune di Grado. Il presidente della Scuola di Spilimbergo Lovison ha ricordato il progetto che lega la società Lignano Pineta all’Istituto, quello di creare una galleria “open air” su tutto il lungomare di Lignano Pineta. Il Consigliere regionale Spagnolo ha espresso il suo apprezzamento per iniziative come questa che abbelliscono e rendono unica la prima destinazione turistica della Regione. Un saluto agli intervenuti l’ha voluto dare anche l’artista novantenne Luigi Del Sal di Cesarolo di San Michele al Tagliamento.

Ardito ha ricordato i tanti anni durante i quali l’artista Luigi Del Sal ha esposto in immobili della Società Lignano Pineta le sue opere e l’amicizia che lo legava al gallerista Carlo Pavanati e al padre Renzo Ardito. Ardito ha voluto anche ricordare la genesi dell’opera, che risulta composta da più dipinti di Del Sal realizzati nella casa del padre Renzo a Lignano Riviera ed ancora li esposti; l’inserimento del numero 5 dello stabilimento balneare e la composizione delle diverse opere di Del Sal, è stata opera della sorella designer, Lucia Ardito.

Non sono mancati gli applausi alle diplomate specializzande della Scuola di Mosaico del Friuli che materialmente hanno realizzato l’opera prima a Spilimbergo e poi nelle ultime due settimane a Lignano: Vera Belikova (Russia), Vanessa D’Andrea (Rauscedo di San Giorgio alla Richinvelda), Daniela Delli Zotti (Udine), Zharkynay Rabat (Kazakistan), Denise Toson (Sequals), Linda Vincentelli (Trieste) e ai consulenti artistici Luca De Amicis, Cristina De Leoni e Serena Leonarduzzi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!