Inaugurata a Muggia la nuova biblioteca comunale

4 Aprile 2016

MUGGIA. La nuova Biblioteca Comunale “Edoardo Guglia” di Muggia, progettata secondo una concezione più moderna degli spazi, pensati non più come siti di archiviazione e mera consultazione di libri, ma come luoghi di vero incontro tra le persone, realizzata dal Comune di Muggia con proprie risorse e grazie ai determinanti contributi della Regione e della Fondazione CRTrieste, è stata inaugurata questa mattina alla presenza delle Autorità.

Inaugurazione_fotoIl Sindaco di Muggia Nerio Nesladek al taglio del nastro ha dichiarato: “Con grande piacere oggi possiamo aggiungere un nuovo fondamentale tassello allo sviluppo culturale e turistico della città di Muggia che, con questa nuovissima opera pubblica, va a chiudere un grande progetto di valorizzazione dei contenitori culturali. Un progetto che ha fatto discutere ancor prima che venisse realizzato, ma che siamo certi ora, ad opera compiuta, potrà far ricredere anche i più restii a riconoscerne l’indiscutibile valenza sul piano culturale quanto su quello sociale. Realizzata con il fondamentale sostegno di altre importanti istituzioni, la nuova Biblioteca Guglia è un edificio all’avanguardia sia per quanto riguarda la fruizione degli spazi, con ampie terrazze e spazi verdi attrezzati per poter godere il vero piacere della lettura e della consultazione, sia per i suoi funzionali servizi, pensati anche per i più piccoli. E, non a caso, nasce infatti proprio nel crocevia dei percorsi dedicati ai bambini di Muggia, nel tragitto casa-scuola e scuola-ricreatorio, che di recente abbiamo peraltro voluto migliorare con percorsi pedonali dedicati per la loro sicurezza”.

Lo stabile che un tempo ospitava i vigili urbani è stato demolito e ricostruito in base ai più moderni criteri di risparmio ed efficienza energetica, con l’installazione sulla copertura di un impianto fotovoltaico, utilizzo di lampade a LED, miglioramento degli isolamenti termici, e con un’attenzione alla sicurezza, con la predisposizione di un impianto di video-sorveglianza, alle rifiniture, e alla cura del verde che lo circonda, con la riqualificazione dei Giardini Europa, realizzati grazie al contributo del centro commerciale Montedoro. L’intero edificio è percorribile senza barriere architettoniche fino al raggiungimento del tetto giardino. Grazie alla fattiva collaborazione di Insiel, l’edificio e gli interi Giardini Europa saranno coperti dal servizio WI-FI Regione FVG.

Gli spazi al piano terra ospiteranno, le novità librarie, una postazione di bookcrossing (la condivisione di libri che vengono “abbandonati” una volta letti per permettere ad altri di leggerli), una zona accoglienza e informazioni e un’area dedicata ai bambini e ai ragazzi e l’arredo creerà un ambiente giocoso e magico. Uno spazio che sarà anche isolato acusticamente dal resto della struttura permetto loro di vivere l’approccio alla lettura secondo la loro età. Sempre al piano terra, a destra, si troverà un punto ristoro intorno al quale si svilupperà l’area dedicata alla lettura dei quotidiani e delle riviste e la mediateca, area all’interno della quale è stata collocata, grazie alla donazione dal Distretto Rotary 2060, una postazione multimediale per ipovedenti. Dal piano terra si potrà accedere agli spazi esterni in sintonia con il concept per il quale giardino e biblioteca costituiranno un luogo unico per ritrovarsi e contemporaneamente incontrare un “mondo di libri”.

Inaugurazione_foto_1Il primo piano sarà dedicato alla consultazione e allo studio; la saletta studio, da sempre richiesta dai giovani, avrà uno spazio dedicato informaticamente attrezzato e un terrazzino riservato. L’area a sinistra del primo piano, invece, potrà facilmente trasformarsi in una piccola sala conferenze, attrezzata per 50 posti, da utilizzare per presentazioni di libri, ma anche a servizio delle associazioni come peraltro anche i terrazzi sul tetto che saranno si nuovi spazi dedicati alla lettura e a incontri letterari, ma anche a piccoli eventi. Infine al secondo piano si trova l’ufficio del bibliotecario e le terrazze, accessibili e attrezzate con arredi per esterni, luogo di studio o di relax.

Da domani gli oltre 20.000 volumi che fanno parte del patrimonio librario della Biblioteca, saranno a disposizione del pubblico che potrà usufruire anche della postazione di auto-prestito che offrirà la possibilità di ritirare i libri con semplicità, autonomia, funzionalità e praticità, diventando così motivo di incentivo a frequentare la biblioteca coinvolgendo un sempre più ampio target di persone e nello stesso tempo migliorando anche l’efficienza dello stesso servizio erogato agli utenti. Gli orari di apertura restano quelli di sempre: lunedì ore 14.30-18.30, martedì, giovedì e sabato ore 9.00-13.00, mercoledì e venerdì 9.00-13.00 e 14.30-18.30.

Alle cerimonia erano presenti tutte le Autorità cittadine – tra le quali il Sindaco del Comune di Muggia Nerio Nesladek e il Vicesindaco e Assessore alla Cultura Laura Marzi -, Lucio Delcaro, Vicepresidente del CdA della Fondazione CRTrieste, Gianni Torrenti, Assessore alla Cultura della Regione Autonoma FVG, Emiliano Edera in rappresentanza del Consiglio regionale della Regione Autonoma FVG, l’on. Tamara Blažina, Maria Teresa Bassa Poropat, Presidente della Provincia di Trieste, Alberto Scheriani vicesindaco di Capodistria, Luisa Balbi in rappresentanza dell’Università degli Studi di Trieste che coordina il Sistema bibliotecario di Ateneo cui fa capo il polo SBN del Friuli Venezia Giulia, cui la Biblioteca Guglia aderisce, Cristina Cocever, Presidente della Sezione Friuli Venezia Giulia dell’Associazione Italiana Biblioteche che ha patrocinato l’inaugurazione della nuova biblioteca.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!