Illuminazione pubblica: risparmiare si può (e si deve)

13 Febbraio 2014

In occasione dell’iniziativa “M’illumino di meno” della trasmissione di Radio Rai Caterpillar, alla sua decima edizione, tesa a sensibilizzare il pubblico sulla necessità del risparmio energetico, Anci Fvg ha organizzato, il 14 febbraio alle 9.30 all’Enaip di Pasian Prato, il convegno “illuminazione stradale nei Comuni del Friuli Venezia Giulia, vantaggi energetici, economici ed ambientali della riqualificazione tecnologica. Norme e strumenti operativi”.

“L’iniziativa – spiega il presidente di Anci Fvg Mario Pezzetta – è tesa ad offrire agli amministratori dei Comuni del Fvg l’opportunità di avere un quadro preciso ed aggiornato sullo “stato dell’arte” della tecnologia a Led applicata all’illuminazione stradale, sugli aspetti del risparmio energetico, della riduzione delle emissioni di CO2 e della sicurezza nelle strade e nei centri urbani dovuti alla migliore qualità visiva. Le note difficoltà economiche in cui versano i Comuni – prosegue Pezzetta – esigono anche l’approfondimento dei nuovi modelli di investimento con capitali privati (project financing in modalità Esco), capaci di risolvere efficacemente il problema d’una maggiore efficienza e dell’adeguamento tecnologico sollevando la pubblica amministrazione da tale onere”.

Dopo i saluti del presidente della IV Commissione permanente della Regione Fvg, Vittorino Boem e l’introduzione del presidente di Anci Mario Pezzetta, seguiranno le relazioni di Francesco Forte, direttore del servizio gestione fondi comunitari della Regione Fvg, che parlerà dei fondi comunitari; di Marco Marangone di Xivet srl (vantaggi del Led in termini di efficienza, durata e manutenzione); di Paolo Toppan, executive manager di Wi4B (il controllo in remoto per ottimizzare l’efficienza: le tecnologie disponibili); di Cristiano Gillardi di Legambiente (consumi energetici, emissioni e produzione di rifiuti inquinanti nella pubblica illuminazione); di Gianluca Maiarelli, vicesindaco del Comune di Tavagnacco (esperienza di riqualificazione con dispositivi a Led); di Emiliano Vettore di GreenDev (l’importanza del Pric) e di Alessandro Battistini, responsabile tecnico Hera Luce (casi pratici di efficientamento: ESCo, FTT ed EPC), di Anna Maria Desiderà di Svenja Bartels Partner e Associate Partner Rödl &Partner (strumenti giuridici compatibili con il Patto di Stabilità e la strutturazione di un progetto).

Condividi questo articolo!