Il vino è anche immagine

7 Aprile 2014

CASARSA. I vini della Cantina Viticoltori Friulani La Delizia sono da sempre la sintesi della dedizione e passione dei soci viticultori per la terra, le stagioni e la vigna. Ma la vera svolta, avvenuta negli ultimi mesi, ha portato un profondo rinnovamento che ha coinvolto sia la produzione che l’immagine esaltandone gli aspetti distintivi di affidabilità, tradizione e passione. A questi aspetti si è aggiunta una comunicazione del brand fresca ed elegante, capace di coniugare esperienze e innovazione legate al territorio come evidenzia il restyling della linea di vini Doc La Delizia, che sarà presentato in anteprima a Vinitaly 2014.

schede tecniche - LA DELIZIAschede tecniche - LA DELIZIAUn gruppo di esperti designer ha realizzato la creatività del progetto grafico che esprime lo spirito moderno e il legame alla tradizione, rafforzando allo stesso tempo l’identità del brand. Ad esaltare la qualità del vino il colore oro che caratterizza tutta la gamma, al centro foglie e tralci di vite stilizzate sottolineano lo stretto legame con i vitigni autoctoni della zona Doc Friuli Grave. Fanno parte della rinnovata linea La Delizia lo Chardonnay, il Cabernet Sauvignon, il Merlot, il Pinot Bianco, il Pinot Grigio, il Refosco dal Peduncolo Rosso, il Sauvignon, il Friulano e il Prosecco Spumante Doc Extra Dry.

“Il packaging è riconosciuto dal mercato come un elemento decisivo nel processo di acquisto del consumatore” – afferma il Presidente Denis Ius, e continua – siamo consapevoli di questo e vogliamo continuare ad investire nella creazione e nel consolidamento della nostra immagine associandola ai forti valori di identità del nostro territorio”. Il restyling ha come obiettivo quello di migliorare e arricchire l’immagine della gamma vini La Delizia aumentandone il valore percepito e allo stesso tempo fornire uno strumento utile di argomentazione alla vendita, in un periodo di sofferenza nei consumi complessivi.

Tradizione e innovazione sono i punti cardine su cui poggia la filosofia della cantina cooperativa friulana, 500 soci che ogni giorno si impegnano nel tramandare conoscenze applicando con perseveranza un impegno che non scende a compromessi, capace di rendere la massima espressione qualitativa del territorio friulano con uno sguardo all’innovazione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!