Il Premio dell’Opi va al Baskin dell’Interclub Muggia

4 Febbraio 2020

TRIESTE. Va all’Associazione Sportiva Dilettantistica Interclub Muggia la 7^ edizione del Bando per le Buone Pratiche di cittadinanza attiva promosso da Opi, Ordine delle Professioni Infermieristiche di Trieste: un riconoscimento rivolto ad Enti, Associazioni o altre realtà promotrici di progetti di supporto ai cittadini della provincia di Trieste, in ambito sanitario, socio-sanitario o sociale. «Vogliamo essere accanto ai cittadini e attenti nel quotidiano alle necessità socio-sanitario del nostro tempo – spiega il Presidente Opi Trieste, Flavio Paoletti –. La 7^ edizione del Bando ha voluto guardare a un progetto che stimola l’inserimento e l’inclusività anche nel tempo libero: fra le candidature pervenute ci ha colpito la pratica attiva del Baskin, un’attività sostenuta e promossa da Interclub Muggia, per la sua capacità di stimolare insieme l’aspetto ludico-motorio e quello psico-motorio, le abilità comunicative e quelle organizzative e di ruolo, favorendo il gioco di squadra e quindi l’inclusività di giocatori con varie topologie di disabilità».

La premiazione è in programma venerdì 7 febbraio alle 17.15 nella Sala Xenia di Riva III Novembre, nell’ambito della prima Assemblea Generale 2020 di Opi, che prenderà il via alle 14, e del successivo convegno dedicato a “Le Missed Nursing Care: cure perse e Sistemi Sanitari”.

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Interclub Muggia è nata nel 1968 e ha al suo attivo nove scudetti giovanili. Il Baskin è l’innovativa attività sportiva che si ispira al basket, ma ha caratteristiche particolari e innovative. Dieci regole ne governano il gioco conferendo caratteristiche ricche di dinamicità e imprevedibilità. Uno sport, quindi, che permette sia ai giovani normodotati che ai disabili di giocare nella stessa squadra, composta da ragazzi e ragazze. Il Baskin mantiene gli obiettivi del basket, ma ne modifica le regole adattandole ai bisogni dei giocatori. Viene superato l’atteggiamento assistenziale verso i diversamente abili e ciascuno, nel suo, contribuisce in modo responsabile all’esito del gioco.

Il progetto Baskin possiede uno staff organizzativo e professionale composto da esperti, clinici e psicologici, che operano attivamente, insieme ad infrastrutture speciali e costose, canestri adattati e altro materiale specifico, che potranno giovarsi del contributo messo a disposizione attraverso il Bando Opi per le Buone Pratiche. La menzione speciale della 7^ edizione è andata all’associazione Le Buone Pratiche onlus, che promuove modalità di azione concreta nel campo delle politiche sociali, per il progetto “Quando il silenzio non è d’oro” dedicato al mutismo selettivo come disturbo d’ansia sociale che riguarda principalmente i bambini e i soggetti in età evolutiva. Il progetto è finalizzato a migliorare la conoscenza del problema per una presa in carico globale, dalla diagnosi all’inclusione sociale e scolastica, attraverso la creazione di un percorso condiviso.

Info sul sito OPI Trieste www.opitrieste.it Info, tel 040.370122.

Condividi questo articolo!