Il pdl SviluppoImpresa approvato in Commissione

12 Febbraio 2020

TRIESTE. “SviluppoImpresa è una fra le leggi più importanti che questa amministrazione regionale si appresta ad attuare dall’inizio della legislatura. L’obiettivo, oltre a supportare una nuova idea di sviluppo e di valorizzazione del comparto manifatturiero già esistente, è quello di affrontare in modo consapevole le nuove sfide che la rivoluzione digitale impone al mondo produttivo del Friuli Venezia Giulia”. Lo ha dichiarato il Consigliere regionale della Lega, Elia Miani, intervenendo a latere della seduta della IV Commissione permanente, in cui è stato espresso parere favorevole a maggioranza sulle parti di competenza del ddl 80 SviluppoImpresa.

“Abbiamo predisposto – si legge in una nota – tutta una serie di azioni per favorire lo sviluppo del settore manifatturiero, la riqualificazione dell’offerta turistica e commerciale e la riforma dell’accesso al credito. Soprattutto in un’epoca di crisi economica – afferma Elia Miani – è fondamentale porre in essere tutte le misure necessarie per sostenere la piccola e media impresa del nostro territorio, puntando sull’efficientamento energetico e l’economia circolare, la digitalizzazione delle Pmi, gli incentivi all’assunzione di giovani che rientrano dall’estero, la riqualificazione del patrimonio industriale edilizio inattivo, la rigenerazione dei centri commerciali urbani e, infine, il miglioramento della capacità e della qualità dell’accoglienza turistica”.

Infine, in riferimento alla polemica di Pd e M5S su SviluppoImpresa, il consigliere Elia Miani conclude: “Prendo atto che per i Gruppi di opposizione il sostegno alle piccole e medie attività e la sburocratizzazione non sono elementi importanti, sarebbe dunque il caso che si interrogassero come mai gli elettori hanno dato fiducia a noi e non a loro. Forse perché noi siamo dalla parte delle persone, dei lavoratori e di chi produce, mentre loro dei poteri forti e dell’assistenzialismo?”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!