Il Pd triestino si attiva in aiuto dei profughi ucraini

1 Marzo 2022

Caterina Conti

TRIESTE. “Tutto il Partito Democratico di Trieste esprime la sua vicinanza al popolo ucraino per la tremenda situazione che sta vivendo, e anche ai cittadini russi che subiscono con preoccupazione e dissentendo dalle decisioni dell’autocrazia di Putin”. Lo dichiara la segretaria del Pd provinciale di Trieste Caterina Conti, annunciando le prime iniziative del partito a fronte dell’emergenza umanitaria.

“La comunità ucraina è molto radicata nella nostra città, dove vive lavorando in pace – spiega la segretaria dem -, spesso aiutando e sostenendo molte nostre famiglie. Rivolgiamo il nostro pensiero a quanti in Russia esprimono il loro dissenso e ne pagano il prezzo con arresti in massa. Rivendichiamo la coerenza del nostro partito che ha sempre tenuto ferma la barra sui valori della democrazia, dei diritti e dell’europeismo. La nostra volontà, il nostro cuore e le nostre azioni sono tese al ritorno della pace e della libertà in Ucraina. Lavoriamo per porre fine a un conflitto che strazia l’Europa e la riporta ai suoi anni più bui e distruttivi. Ci assumiamo la responsabilità – sottolinea Conti – di stare dalla parte di chi sta sotto le bombe, dalla parte delle donne e dei bambini che fuggono davanti ai blindati”.

“Per questo, oltre ad avere già attivato una colletta di beni di prima necessità in consegna in queste ore, sosteniamo la raccolta di solidarietà di Croce Rossa, Unhcr e Unicef e – è l’appello di Caterina Conti – invitiamo tutti a chiamare il numero 45525 per sostenere l’Ucraina, il cuore calpestato della nostra Europa. Siamo a disposizione come punto di riferimento per chi volesse dare una mano, a prescindere da qualsiasi appartenenza”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!