Il nuovo Arengo udinese

10 Ottobre 2016

UDINE. “Camerarius” o Cameraro / Cjamerâr (presidente): prof.ssa Renata Capria D’Aronco; “Procuratores” o Procuratori / Procuradôrs (vicepresidenti): arch. Amerigo Cherici, dott.ssa Maria Luisa Ranzato; “Cancellarius” o Cancelliere / Cancelîr (segretario): prof. Alberto Travain; “Consiliarii” o Consiglieri / Conseîrs: dott. Carlo Alberto Lenoci per il quintiere di Aquileia, sig. Attilio Calligaro e sig.ra Luisa Faraci per il quintiere di Gemona, geom. Sergio Bertini e sig.ra Jolanda Deana per il quintiere di Grazzano, sig. Alfredo Maria Barbagallo per il quintiere di Mercatovecchio. Queste, le magistrature popolari elette per l’anno 2016-2017 dall’assemblea civica udinese storicamente denominata “Arengum” o Arengo / Renc tenutasi a Udine nella Sala del Consiglio della sede universitaria di Palazzo Garzolini di Toppo Wassermann.

Nel suo indirizzo di saluto, il sindaco prof. Furio Honsell ha garantito debito ascolto da parte dell’Amministrazione municipale alle istanze emergenti dalle riunioni del comitato civico e ha usato parole di gratitudine verso coloro che, in tempi di crisi della politica, si stanno impegnando nell’auspicata rivitalizzazione dell’antica assise popolare urbana, risalente al Trecento e abolita nel 1513.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!