Il Gruppo ciclistico Casarsa festeggia i quarant’anni

1 Agosto 2021

Consegna della targa a Gasparotto

CASARSA. Una serata per promuovere il pedalare in sicurezza, nel ricordo di Silvia Piccini (giovane ciclista di Sedegliano morta ad appena 17 anni mentre si allenava dopo essere stata investita lo scorso aprile) e celebrare i 40 anni di attività del Gruppo Ciclistico di Casarsa: questo il programma di “Un viaggio in bicicletta per promuovere la sicurezza sulla strada” del 2 agosto, appuntamento conclusivo della rassegna comunale di cinema estivo di Casarsa, gestita dalla Pro Loco, con anche la proiezione del film dedicato a Marco Pantani. Il Gruppo ciclistico di Casarsa, presieduto da Renato Gregoris, ha una trentina di tesserati e in questi 4 decenni di attività ha percorso migliaia di km, per esempio raggiungendo in bicicletta nel 2015 Santiago de Compostela.

Si parte alle 20.30 all’Antico Frutteto del Giardino di Palazzo Burovich de Zmajevich con un momento in cui si discuterà di sicurezza stradale per pedoni e ciclistici. Interverranno i rappresentanti dell’associazione Il Picchio Rosso di Sedegliano, un gruppo formatosi in ricordo di Silvia che recentemente ha pedalato sino a Roma dal Friuli per sensibilizzare tutti sul tema. A seguire, la consegna da parte dell’amministrazione comunale di Casarsa di una targa celebrativa al Gruppo Ciclistico Casarsa per i suoi 40 anni di attività, sempre vissuti per promuovere lo sport e l’aggregazione nella comunità. Poi alle 21.15 la proiezione a ingresso libero del film “Il caso Pantani – l’omicidio di un campione”. Un docudrama sulla morte ma anche sull’animo del campione di Cesenatico molto amato dal pubblico.

È consigliata la prenotazione in ottemperanza alle misure sanitarie anti Covid-19 contattando la Pro Casarsa via telefono o Whatsapp al numero 338-7874972 – via e-mail all’indirizzo procasarsa@gmail.com

Da ricordare come nello scorso fine settimana della Sagra del Vino, sempre rimanendo in tema ciclistico, Comune, Pro Loco, Vecchie Glorie, Sas Casarsa e lo stesso Gruppo Ciclistico hanno donato una targa a Enrico Gasparotto, appena ritiratosi dalle corse professionistiche in cui ha portato in alto il nome della sua Casarsa vincendo, tra le altre gare, il campionato italiano 2005, due Amstel Gold race (2012 e 2016) e vestendo la maglia rosa al Giro 2007.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!