Il Geoday a Forni Avoltri

5 Luglio 2014

In occasione della quindicesima edizione del GEODAY, domenica 6 luglio si svolgerà – dalle 9.30 alle 18 – la Geopasseggiata carnica con il patrocinio di Comunità Montana della Carnia, Museo Friulano di Storia Naturale e Ordine dei Geologi del Friuli Venezia Giulia. La località di raduno sarà Rigolato, Piazza Durigon (grande piazza lungo la via principale) alle ore 9.30. Con mezzi propri si raggiunge Forni Avoltri percorrendo poi fino al suo termine (località Cava di Marmo) la strada di fondovalle che risale il Torrente Degano.

Itinerario lungo mulattiere e sentieri ben tracciati. Sono sufficienti pedule leggere e un abbigliamento da media quota (+ ombrellino o cerata)
(pranzo al sacco; provvedere prima della partenza da Rigolato).

Partenza dalla Cava di Marmo (1013 m). Con i sentieri CAI 141 (mulattiera) e 142 si giunge alle Casere Bordaglia di Sotto (1565 m) e di Sopra (1823 m) con il vicino Lago di Bordaglia (1780 m). Da lì si prosegue fino al Passo Giramondo (2005 m), confine con l’Austria. Dal Passo inizia il percorso di ritorno lungo il sentiero CAI 142a che raggiunge la Sella del Navagiust (2000 m), sopra il Lago Bordaglia. Si scende alle Casere Sissanis di Sopra (1675) e di Sotto (1550) lungo il sentiero CAI 142, infine si raggiunge il fondovalle della Val Degano alla Stretta di Fleons (1361). Da lì, percorrendo il sentiero CAI 140 (mulattiera), si riguadagna il parcheggio alla base della Cava di Marmo. Dislivello complessivo: 1000 m.

Tappe principali. Casere Bordaglia di Sotto (1565 m) e di Sopra (1823); Lago Bordaglia (1780 m); Passo Giramondo (2005 m); Stretta di Fleons (1361 m).

Osservazioni geologiche e geomorfologiche – Le successioni rocciose devoniane, carbonifere e triassiche; le deformazioni “vecchie” (orogenesi ercinica) e le “recenti” (orogenesi alpina): la spettacolare faglia della Val Bordaglia: un limite tra due mondi geologici completamente differenti.

Alternativa con pioggia, nuvole basse e/o nebbia in quota. Località di raduno sempre Rigolato, stessa ora. Itinerario lungo strade principali e secondarie. Spostamenti lungo il fondovalle con osservazioni e commenti
ai depositi quaternari di Cima Sappada, Forni Avoltri e Comeglians. Visita al Museo Geologico della Carnia (Ampezzo).

GLI ALTRI APPUNTAMENTI
programma attività estive_geologico

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!