Il ciclismo va in montagna

15 Luglio 2021

Un arrivo a Sella Nevea

UDINE. Dopo l’ottima riuscita dell’edizione 2020, viene riproposta sabato la Cronoscalata del Montasio, Gp Alpi Giulie memorial Lorenzo Cattarossi. Manifestazione a cronometro individuale che, vedrà i giovani U17 in gara nell’impegnativo percorso che da Sella Nevea (mt. 1142) raggiungerà i Piani del Montasio a mt. 1515. Alla manifestazione saranno presenti atleti con le maglie di vari club italiani che hanno voluto aderire all’invito degli organizzatori del Ciclo Assi Friuli.

Le partenze dal Rifugio Julia avverranno a distanza di un minuto tra un atleta e l’altro con la collaborazione dei cronometristi del Comitato Udinese e della giuria della Federciclismo. Partenza del primo concorrente alle 11 e strada chiusa fino alla fine della manifestazione. Servizio Moto e Protezione Civile garantiranno sicurezza e regolarità alla gara.

L’ Altipiano del Montasio è stato più volte teatro di arrivi di gare ciclistiche anche negli Anni ottanta e novanta che hanno visto Dino Borgobello, indiscusso “re“ di questa salita. Più di recente i Piani del Montasio, alpeggio estivo della Associazione Allevatori del Fvgv, hanno visto arrivi del Giro d’ Italia e della corsa rosa femminile, poiché Enzo Cainero ha inserito questa salita tra “le cime” del panorama ciclistico della nostra regione.

Gran Premio Canal del Ferro Valcanale
Nel panorama ciclistico degli U17 questa manifestazione è diventata un appuntamento imperdibile. L’albo d’oro annovera nomi di atleti italiani e stranieri che attualmente sono protagonisti nelle categorie superiori. La gara partirà domenica 18 alle 10 da Venzone-Stazione Carnia e attraversando tutti i Comuni del Canal del Ferro e Valcanale raggiungerà Tarvisio e Cave del Predil, poi salirà a Sella Nevea per concludersi al traguardo posto nel Piazzale Slovenia.

Un percorso che nel primo tratto non presenta grosse difficoltà. A Tarvisio, in via Roma sarà posto il traguardo volante della Associazione Veterani dello Sport, lasciata la Città gli atleti pedaleranno verso Cave del Predil dopo aver affrontato gli impegnativi tornanti di Riofreddo. Non avranno nemmeno il tempo di ammirare le acque color smeraldo del lago perché a Sot Cregnedul ci saranno ancora una paio di tornanti da affrontare prima di arrivare a Sella Nevea. 73,4 Km di gara in linea che impegneranno i concorrenti, creando anche uno spettacolo di sport nel cuore delle Alpi Giulie. Arrivo alle 12.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!