Il Basket estivo a Udine

10 Marzo 2013

UDINE. Massimo Piubello, titolare dell’omonimo gruppo, ha reso noto che l’undicesima edizione della Basketball Summer League si terrà dal 18 al 20 giugno a Udine, al palasport Benedetti, come definito con l’assessore alla attività sportive del comune Kristian Franzil. L’evento, inserito dalla Regione Friuli Venezia Giulia e dal suo assessore De Anna tra i top 50 eventi del 2013, dopo aver visto le sue prime sei edizioni a Lignano Pineta, con livello tecnico totalmente dilettantistico, nelle ultime quattro stagioni si è sviluppato ed è cresciuto esponenzialmente a Trieste passando dall’organizzazione all’aperto a quelle al coperto per ottemperare alle esigenze degli atleti coinvolti che oramai sono semi e professionisti, seppur d’età tra i 18 ed i 23 anni.

Dalla scorsa stagione Massimo Piubello ha coltivato un’attiva collaborazione con la Lega Nazionale Pallacanestro che inserisce l’evento tra le proprie attività ufficiali del post season e nella edizione 2013 garantirà all’evento quantomeno due formazioni con i migliori giovani della DNA e DNB scelti dagli allenatori e dai dirigenti dei due campionati italiani. Le altre due compagini saranno formate da atleti provenienti da tutto il mondo con particolare interesse per la ex Jugoslavia e i Paesi europei confinanti con la nostra regione, grazie all’attività dello studio Vegot il cui titolare Zeljko è uno degli agenti più importanti nell’est Europa, mentre sono in avanzata trattativa i contatti con un personaggio molto legato alla nostra terra quale l’ex guardia triestina Rich Laurell il quale pressa Piubello per portare una compagine di giocatori Usa da lui rappresentati.

“La scelta di Udine – spiega Piubello – è stata concordata con gli assessorati patrocinatori e con il presidente della Fip Udine Bardini il quale, stante il nullaosta del regionale Adami, sarà nostro partner organizzativo per portare ad Udine il basket che conta anche e soprattutto stante la storicità dell’evento che è il più longevo della penisola. Sarà uno sforzo non indifferente, quando altre iniziative simili alzano bandiera bianca come a Castelfranco, sviluppato a livello mediatico e promozionale, che curiamo sempre molto, anche in prospettiva turistica nella speranza i contatti con Turismo FVG portino giovamento a 360° per il nostro territorio ed il nostro basket”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!