I sommelier votano il bianco Pomédes di Scubla (Ipplis)

5 Dicembre 2020

Da sinistra, Renzo Zorzi, Roberto Scubla e Gianni Menotti (Foto Fabrice Gallina)

PREMARIACCO. E’ stata l’azienda vinicola di Roberto Scubla di Premariacco (Doc Friuli Colli Orientali) con il vino Pomédes a ottenere il Tastvin Ais, il prestigioso riconoscimento che l’Associazione Italiana Sommelier conferisce ogni anno alle ventidue aziende del Paese maggiormente rappresentative della qualità nel vigneto Italia. Nato oltre vent’anni fa da un’idea concepita nell’omonimo rifugio montano di Cortina – dove una tormenta di neve aveva consigliato a Scubla e all’amico enologo Gianni Menotti di trovare protezione – il Pomédes, vino frutto della vinificazione comune di pinot bianco, tocai friulano e riesling renano, è diventato uno dei grandi bianchi d’Italia. La consegna del premio è avvenuta questa mattina nella sede dell’azienda sulle colline di Ipplis presenti con Roberto Scubla e Gianni Menotti, suo consulente enologo, anche Renzo Zorzi, presidente di Ais Fvg. La premiazione è avvenuta in diretta nazionale sulla pagina Facebook dell’Associazione che ha presentato anche Vitae2021, la nuova edizione della guida ai vini d’Italia.

Condividi questo articolo!