I ragazzi di Lignano al Teghil con i campioni giamaicani

24 Luglio 2019

LIGNANO. Sulla pista e sulle pedane del Teghil di Lignano si decreteranno i vincitori della mini olimpiade che il 26 luglio, a partire dalle 8.30, coinvolgerà i campioni dell’atletica giamaicana e i giovanissimi di Lignano, protagonisti di “Allo stadio con i Campioni”, il progetto promosso dalla Nuova Atletica dal Friuli in collaborazione con la locale amministrazione. Velocità, salto in lungo, resistenza, vortex e staffetta, queste le specialità in cui si cimenteranno squadre miste composte da ragazzi ed atleti caraibici, pronti a svelare i loro “segreti” ai giovani che, con il coordinamento del tecnico Giuseppe Brunello, si stanno allenando per portare a casa una medaglia “olimpica”.

Saranno proprio le campionesse olimpiche e mondiali della velocità Shelly-Ann Fraser e Elaine Thompson, assieme alla quattrocentista Shericka Jackson, a trascinare il gruppo degli atleti giallo-verde-oro, ormai cittadini onorari della località balneare friulana, scelta per la quattordicesima stagione consecutiva dallo staff giamaicano come sede presso la quale curare la preparazione estiva facendo base all’Hotel “Fra i Pini”.

Della rosa giamaicana, che si sta distinguendo nelle diverse tappe del prestigioso circuito della Diamond League e che si candida a portare a casa medaglie “pesanti” ai Mondiali di fine settembre a Doha, anche le specialiste del giro di pista Stephenie McPherson e Janieve Russell, il lunghista Tajay Gayle, il velocista Julian Forte e gli ostacolisti Megan Simmons e Ronald Levy. Del team fanno parte un folto gruppo di giovani emergenti che, similmente a quanto accaduto con gli allora ventenni Fraser, Powell e Carter, a cui Lignano ha fatto da trampolino di lancio sulla scena mondiale, a breve faranno parlare di sé nelle maggiori rassegne sportive internazionali.

L’iniziativa, giunta alla sesta edizione ed inserita tra gli eventi collaterali del 30° Meeting Sport Solidarietà, intende offrire ai ragazzi la possibilità di conoscere di persona gli atleti caraibici e al contempo avvicinare i più giovani allo sport promuovendo sani valori e uno stile di vita salutare. Finalità condivisa da Despar che, dopo aver sostenuto le gare giovanili inserite nell’ambito del 30° Meeting Sport Solidarietà dello scorso 9 luglio a Lignano, ribadisce l’impegno in prima linea a favore dello sport quale strumento per l’educazione delle future generazioni affiancandosi all’evento.

L’appuntamento costituirà il culmine del Track&Field Summer Camp targato Gazzetta dello Sport che, in virtù della qualità delle strutture e del richiamo a livello internazionale garantito dal team giallo-verde-oro, ha prescelto Lignano come sede per offrire ai ragazzi l’opportunità di trovare nuovi stimoli confrontandosi con le stelle dell’atletica. Nel corso del soggiorno, gli atleti giamaicani si sono resi disponibili ad alcuni incontri mirati in veste di testimonial sportivi e solidali. Sono stati protagonisti della serata benefica e, come tradizione, si sono cimentati al fianco degli atleti Special Olympics nell’ambito del 30° Meeting internazionale di atletica leggera Sport Solidarietà ribadendo il messaggio della possibile integrazione attraverso lo sport.

Condividi questo articolo!