I problemi alla Zml Maniago portati in Consiglio regionale

11 Marzo 2021

TRIESTE. Il caso degli esuberi alla Zml di Maniago, previsti nel piano di riorganizzazione aziendale per il prossimo biennio, approda in Consiglio regionale grazie all’interrogazione del consigliere regionale del Patto per l’Autonomia Giampaolo Bidoli, che ha raccolto le preoccupazioni delle parti sindacali e degli amministratori locali sul futuro dell’azienda, «fondamentale presidio occupazionale e sociale per tutto il territorio, insieme alle altre imprese della zona industriale di Maniago».

Bidoli ha chiesto alla Giunta “quali azioni intenda adottare per garantire una ricomposizione della vicenda, a tutela sia dei lavoratori, sia del tessuto produttivo locale e regionale”. Rassicurato dall’assessore Rosolen in merito alla disponibilità dell’azienda a predisporre un piano di riorganizzazione in maniera condivisa, Bidoli evidenzia come la Zml, «anche attraverso gli strumenti normativi e finanziari messi a disposizione dalla Regione, possa e debba cercare di riposizionarsi sul mercato. Sarà fondamentale scongiurare l’impoverimento delle risorse professionali eliminando figure di alta specializzazione e investire nel miglioramento degli impianti produttivi», conclude Bidoli, che sollecita a mantenere alta l’attenzione sugli sviluppi della situazione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!