I “Guardiano dell’Alberone” firma per il Tagliamento

22 Agosto 2020

SAVOGNA. Anche l’attivista ambientale, noto per essere il ”guardiano del torrente Alberone” nelle valli del Natisone, Aran Cosentino è sceso in campo per la difesa del Tagliamento, uno degli ultimi fiumi alpini incontaminati in Europa. Aran oltre ad aver firmato la petizione per far riconoscere il fiume Tagliamento dall’Unesco come un patrimonio comune, invita tutti gli amanti della natura e del Friuli a firmare la petizione su www.change.org/tagliamentounesco. Aran inoltre ricorda che tutti gli ultimi torrenti incontaminati della regione dovrebbero essere considerati un patrimonio della collettività. Per esempio i torrenti Alberone, Resia ed Arzino che recentemente hanno raccolto complessivamente oltre 13 mila firme contro l’attacco di possibili centraline idroelettriche dannose per l’ecosistema.

Condividi questo articolo!