I fondi giunti da Roma solo a chi ha concrete difficoltà

30 Marzo 2020

RUDA. “I sei milioni di euro destinati al Fvg da parte del Governo per i cittadini in difficoltà non andranno divisi per il totale della popolazione, ma verranno destinati a quella parte, ristretta per fortuna, della popolazione che ha reali e concrete difficoltà di sostentamento. Rappresentanti politici nonché amministratori, di parte politica opposto rispetto al Governo nazionale, hanno strumentalizzato la vicenda e mistificato la situazione reale. Serve fare chiarezza”, commenta il Sindaco di Ruda Franco Lenarduzzi. “I fondi stanziati dallo Stato sono soldi extra da destinare come aiuto urgente per l’acquisto di generi alimentari e per chi è in estrema difficoltà. Questi si aggiungeranno ai servizi similari già erogati dai comuni, potendo quindi ampliare la platea di beneficiari e intensificare l’efficacia sui soggetti più colpiti da questa crisi, sanitaria ma anche economica e sociale”, aggiunge.

“Con questi soldi sarà possibile dare borse della spesa con alimentari a migliaia di famiglie, un aiuto concreto non spiccioli, attivare sconti nei supermercati o destinarsi al banco alimentare. Penso sia più utile pensare a come utilizzare al meglio queste risorse aggiuntive, invece di fare propaganda elettorale. Non è sicuramente questo il momento delle polemiche. Bisogna stare uniti e collaborare assieme per uscire da questa situazione, aiutando chi ne ha più bisogno. Se i fondi non bastano, sia anche la Regione Fvg, utilizzando la sua specialità, a farsi carico di un aumento di disponibilità”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!