I 90 anni dell’Uic

2 Dicembre 2011

La Sezione udinese dell’Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti festeggia il 90° anniversario di fondazione, sabato 3 Dicembre alle ore 10, a Villa Masieri a Luseriacco di Tricesimo. Per l’occasione verrà presentato il libro “Si è fatto giorno”, scritto da Carino Tissino, per 27 anni presidente dell’associazione, titolo che mantiene ora a livello onorario.

“Si è fatto giorno” rappresenta l’immenso lavoro che l’Unione Italiana Ciechi ha svolto nell’arco della sua esistenza, specie negli ultimi anni, quando si sono moltiplicati i suoi interlocutori, dovendo relazionarsi non più solamente con la Provincia di Udine, ma direttamente con ciascun ente comunale della provincia, coinvolto. Una memoria storica non solo per i soci, su tutto il percorso di cui fanno parte, ma anche per il pubblico, che non conosce questa realtà, ma che è sempre invitato ad avvicinarvisi, tanto quale volontario, quanto come donatore o simpatizzante.

Alla cerimonia di presentazione del libro, parteciperanno il Presidente sezionale Rino Chinese, il prof Giovanni Perenzin, per una presentazione del testo, insieme alle autorità locali, ricordando così quel lontano 1921, quale anno storico di inizio attività e la sua allora giovane fondatrice, Maria Driussi. Doveroso il ringraziamento agli Enti che hanno contribuito economicamente alla stampa del libro: la Provincia di Udine, la fondazione Crup di Udine ed alla BCC di Manzano. Ringraziamento che si estende sin d’ora al coro “Primavera” formato da ex allievi dell’ITC Zanon, che allieterà la manifestazione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!