Haendel e Bononcini in una sorta di duello musicale

3 Agosto 2019

Cenacolo musicale

ENEMONZO. Duello musicale com’era d’abitudine dal Sei all’Ottocento tra musicisti di alto livello e grande nomea. Sarà questo il fil rouge del concerto di domenica 4 agosto alle 20.45 nella Pieve dei Santi Ilario e Taziano di Enemonzo e organizzato da Carniarmonie. Protagonista l’Ensemble Cenacolo Musicale, un sestetto di riconosciuti musicisti e studiosi delle forme del Barocco, i quali hanno pensato e messo in voce un programma musicale davvero originale, simulando una sfida a suon di musica tra Giovanni Bononcini e Georg Friedrich Haendel, i quali nel corso del primo Settecento si trovavano entrambi a Londra e se “la giocavano” su chi rappresentava più opere o su chi conseguisse più titoli e riconoscimenti, entrambi già direttori della prestigiosa Royal Academy of Music.

Un concerto che sarà anticipato la mattina dal format “Dopo Messa”, alle 11 a Piano di Arta Terme nella Chiesa di Santo Stefano, per esecuzioni musicali sacre durante la funzione religiosa con brani di Bach, Smetana e Haendel ad opera dell’arpista Alice Martina e del clavicembalista e organista Roberto Squillaci, per un progetto che mira alla salvaguardia degli organi storici della Carnia, nella volontà di offrire esecuzioni musicali anche a coloro che non possono raggiungere la sera i luoghi dei concerti.

Quello di Enemonzo invece è un duello musicale e certo non fisico ma che all’epoca accese ferventi dispute tra gli ammiratori dell’uno e dell’altro compositore: Haendel e Bononcini. Chi prediligeva lo stile magniloquente del primo e chi quello descrittivo del secondo. Pertanto il programma musicale pensato, alternerà i due autori tra loro con brani rappresentativi. Di Bononcini, “Care luci del mio bene”, “Ecco Dorinda il giorno” e “Siedi Amarilli”, mentre di Haendel “Trio sonata op. 2 n. 4” e “Trio sonata op. 2 n. 6”.

Il gruppo interprete, Cenacolo Musicale, è un ensemble a geometria variabile che oltre a concerti in Italia ed Europa, promuove eventi legati alla musica antica di risonanza internazionale, tra festival, concerti, seminari, masterclass e laboratori. I musicisti dell’ensemble sono il contralto Francesca Biliotti, i violinisti Stefano Bruni e Leonardo Bellesini, il violoncellista Carlo Zanardi, Donatella Busetto al cembalo e Elisa La Marca alla tiorba.

Concerto a ingresso gratuito. www.carniarmonie.it

Condividi questo articolo!