Grazie ai Vigili del fuoco

3 Novembre 2016

PORDENONE. Sono vicini alla cittadinanza in tutti i momenti di difficoltà, da quelli più lievi, come quando si rimane chiusi fuori casa, agli incidenti, alle catastrofi naturali. Lo fanno con professionalità, passione, competenza, senza mai dimenticare l’umanità e mettono in conto anche di perdere la vita per gli altri. Con lo spirito di ricordare 2 giovani, allora militari di leva – Sebastiano Crispatzu e Massimo Pinzan, di 19 e 20 anni – che persero la vita durante le attività di soccorso alla popolazione durante l’alluvione del 1966, il Comune di Pordenone organizza per venerdì 4 novembre una giornata dedicata al Corpo dei Vigili del Fuoco. La giornata commemorativa del 4 novembre si svilupperà in 2 fasi. Al mattino verrà inaugurata una mostra statica dei mezzi dei Vigili del Fuoco e allestito un banchetto informativo, con i coinvolgimento delle scuole. Nel pomeriggio, alle 17 nella sala Consiliare, alla presenza del sindaco Alessandro Ciriani, si svolgerà la cerimonia in ricordo dei giovani caduti e l’omaggio al Corpo dei Vigili del fuoco per il loro operato.

Anche l’Amministrazione di Prata, come ricordato dal sindaco Dorino Favot, ha predisposto delle iniziative per ricordare i due giovani vigili e l’alluvione del 1966. Oltre alla commemorazione presso il cippo che li ricorda nel luogo dove persero la vita, sabato 5 novembre alle 18 in piazza Wanda Meyer verrà inaugurata la mostra fotografica “A 50 anni dall’alluvione” con materiali originali raccolti dalle famiglie”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!