Gli alunni “scoprono” l’ape carnica e la pigiatura dell’uva

28 Settembre 2017

TOLMEZZO. Dopo la positiva esperienza vissuta a Ferragosto, al Mercato Contadino di Tolmezzo è andata in scena una nuova iniziativa promossa in collaborazione con le scuole della città, mirata a rendere sempre più diretta e concreta la conoscenza delle produzioni agroalimentari del territorio. I ragazzi della scuola primaria “Turoldo”, dalle 11 alle 12, hanno fatto visita alle rinomate Casette di Piazza Centa, accompagnati dalle loro maestre e dalla coordinatrice Anna Barberi per partecipare ad una dimostrazione di pigiatura dell’uva e ad una lezione sull’apicoltura. Accolti dall’assessore alla cultura del comune di Tolmezzo Marco Craighero, da Franco Sulli, referente agricoltura per l’Unione della Carnia e dal presidente della Nuova Pro Loco Tolmezzo, Roberto Zamolo, gli studenti hanno potuto apprendere diverse curiosità sulle api, soprattutto sull’ape di razza Carnica – ”ape senza confini” tipica delle zone montane -, e sulla produzione del miele in Carnia, anche attraverso l’ausilio di una arnia didattica. I ragazzi quindi a coppie si sono alternati nell’esperienza della pigiatura dell’uva, imitati pure dalle loro maestre che non hanno saputo resistere alla tentazione di cimentarsi tra gli acini delle tinozze.

“Questo – spiega Roberto Zamolo – è stato uno degli incontri del progetto che assieme alla scuola primaria si vuole portare avanti per permettere ai ragazzi, di stagione in stagione, di apprendere sul campo attraverso il racconto competente, semplice e genuino degli stessi protagonisti, ovvero i nostri contadini, le potenzialità dell’agricoltura e dell’allevamento in montagna”. Il tutto in perfetta accoppiata con il Mercato Contadini del capoluogo carnico, tra i più frequentati del Friuli Venezia Giulia, aperto ogni lunedì dalle 9 alle 13 negli spazi Ersa di piazza Centa.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!