Gli allevatori fanno festa e un primo bilancio della stagione

24 Agosto 2014

CHIUSAFORTE. “Una stagione buona per quanto riguarda la produzione di foraggi e di mais in pianura, ma con il prezzo del latte sempre basso; meno buona, per le avverse condizioni climatiche, quella in malga Montasio che evidenzierà una flessione delle presenze e del fatturato comunque contenuta se si considera l’andamento generale e che si aggirerà sul meno 10-15% rispetto all’anno scorso”. Questo il bilancio che il presidente dell’Associazione Allevatori del Fvg Renzo Livoni e il direttore Andrea Lugo hanno fatto oggi nel corso della festa dell’Allevatore in malga Montasio, tradizionale appuntamento per le 1.100 imprese zootecniche del Fvg.

Una giornata di festa che è cominciata con la celebrazione della Messa da parte di don Mario Salon, un sacerdote nato a Cave del Predil e da 40 anni missionario in Germania, in questi giorni in vacanza nelle sue terre. Presenti anche l’assessore al comune di Chiusaforte Moira Linassi, che ha ribadito l’impegno dell’amministrazione comunale per un ulteriore sviluppo di malga Montasio, che si concretizzerà con l’allacciamento del comprensorio alle reti idrica ed elettrica, impegno che vede coinvolti l’Associazione Allevatori del Fvg e l’amministrazione comunale; e il presidente di Coldiretti Fvg Dario Ermacora, che ha ribadito l’importanza di investire nelle produzioni lattiero-casearie di qualità, unico modo per migliorare il prezzo del latte pagato agli allevatori e il neo presidente del Consorzio per lo sviluppo del Montasio Terenzio Borga che ha sottolineato la necessità di investire maggiormente nella promozione del formaggio Montasio. Ha portato i saluti anche il direttore della Cia del Fvg Ennio Benedetti. Fra i presenti il consigliere regionale Claudio Violino. La giornata si è conclusa con una grigliata.

Condividi questo articolo!