Giusy Rottonara terza sul podio a Batti il campione

3 Marzo 2015

NASSFEL-PRAMOLLO. Trionfa Josef Durnik nella gara Batti il campione, la più lunga del mondo (26 km) svoltasi a Nassfeld – Pramollo. Primo tra gli italiani Alessandro Vanz giunto quarantacinquesimo, mentre Giusy Rottonara si piazza sul terzo gradino del podio. Una giornata di sole con le piste in condizioni perfette ha ospitato oltre 500 atleti dilettanti e numerose celebrità in una manifestazione unica nel suo genere.

DSC_8729Il trentunenne carinziano Josef Durnik ha fatto segnare il miglior tempo coprendo la distanza di quasi 26 km in 46 minuti e 43 secondi. Un serio incidente non ha impedito ad Armin Assinger, commentatore tv e ideatore della manifestazione giunta alla sua sesta edizione, di essere presente alla gara già nel Guinness dei primati. Vorarlberg Burkhard giunge secondo con un distacco di 10,7 secondi mentre Hans Enn di Salisburgo giunge terzo in 47 primi e 3 secondi regalandogli anche il primo posto tra le celebrità. L’italiano Alessandro Vanz, coprendo la discesa in 49 e 36 è quarantacinquesimo e primo fra gli italiani in gara.

Tra le donne ha deciso la carinziana Nicole Galle in un tempo di 48: 22.9. Ale secondo posto l’altra carinziana Alexandra Grabner e al terzo l’italiana Giusy Rottonara. La migliore squadra Kleine Zeitung ha vinto con (03: 12: 28.9), al secondo posto il club Möllrokets (in 03: 16: 01).

SiegerehrungLa gara di sci più lunga del mondo è anche una calamita per molti partecipanti di rilievo: oltre a Bojan Krizaj (No. 56), sciatore di grande successo in Slovenia, c’erano anche il DJ Alex List (n ° 136), il due volte campione del mondo di canottaggio Christoph Schmölzer (n ° 32), l’ex ciclista professionista Paco Wrolich (n ° 39), l’ex campionessa mondiale Claudia Strobl (12 ° posto nelle donne) e Andreas Berger (spazio 178), uno dei corridori più veloci di Austria. Alla fine i vincitori sono stati celebrati in una splendida cornice di pubblico culminata nella sfilata Alpe Adria.

Condividi questo articolo!