I giovani di Oggi Pn per l’Area Giovani del Cro

19 Maggio 2016

Oggi_Pn_CroAVIANO – “I giovani per i giovani. Non uno slogan, ma una scelta convinta e consapevole”. Questo in sintesi il messaggio che i rappresentanti di Oggi Pn hanno espresso in occasione della consegna della donazione alla Fondazione Cro Aviano Onlus per l’Area Giovani, somma raccolta in occasione dell’iniziativa denominata Aperidee.

Presenti per l’occasione il direttore generale del Cro Mauro Tubertini, la direttrice sanitaria Valentina Solfrini, Giovanni Mascarin, responsabile Area Giovani radioterapia pediatrica e Giovanni Franchin direttore radioterapia oncologica. Paolo Candotti in rappresentanza della Fondazione Cro Aviano Onlus. Per Oggi Pn il presidente Michele Biscontin in rappresentanza di Coldiretti, Lia Correzzola e Alberto Alcido per i giovani di Unindustria, Imo Bertolla per Confartigianato e Stefano Medici per l’Ascom. Per i professionisti Cristiano Ius in rappresentanza dei giovani notai e Luca Stramare per gli avvocati.

Un momento non solo per la consegna della donazione ma anche per ragionare di progetti ed investimenti che possano assicurare lo standard di eccellenza delle prestazioni e dei servizi nei prossimi anni. Il direttore generale Mauro Tubertini  ha sottolineato l’impegno dell’intera struttura nel voler raggiungere gli obiettivi contenuti nel piano del prossimo quinquennio.

La visita nel reparto Area Giovani con la spiegazione da parte del dottor Mascarin delle attrezzature e della tecnologia di radioterapia dedicata ai più piccoli e ai giovanissimi è stata l’occasione per acquisire la cognizione dell’importanza che l’Istituto, attraverso l’innovazione tecnologica e la ricerca, continui ad essere punto di riferimento a livello nazionale. Candotti per la Fondazione ha espresso apprezzamento per la sensibilità dimostrata dai giovani imprenditori e professionisti.

In conclusione, Biscontin per Oggi Pn, ha affermato: «la donazione alla Fondazione Cro Aviano Onlus per l’Area Giovani è stata una scelta di gruppo, condivisa, frutto di confronto e di coinvolgimento dell’intero direttivo. Una decisione –ha rilevato- semplice: i giovani per i giovani».

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!