Giovani e cooperazione: dopo Casarsa, Pordenone

18 Giugno 2019

PORDENONE. La generazione dei R.e.c.o.r.d. si presenta a Pordenone, per raccontare il desiderio di un’Europa sempre più legata dai valori della cooperazione: il progetto, il cui acronimo significa Raising entrepreneurial capacity of youth for rural development (Piano di accrescimento della capacità imprenditoriale giovanile per lo sviluppo rurale), è sostenuto dal programma Erasmus Plus dell’Unione europea e grazie al Consorzio di cooperative sociali Leonardo, membro di Confcooperative Pordenone, arriva nel Friuli occidentale per due incontri di approfondimento dedicati ai giovani e alle imprese (il primo si è già svolto a Casarsa).

Mercoledì 19 giugno appuntamento a Palazzo Montereale Mantica a Pordenone, sede della Camera di commercio di Pordenone-Udine, partner con Confcooperative Pordenone dell’incontro su esperienze di imprenditorialità locali e internazionali. L’evento di svolgerà in lingua inglese. Nello specifico saranno presenti giovani operatori di Armenia, Georgia e Repubblica Ceca i quali (provenienti dallo Youth cooperation center di Dilijan in Armenia, l’International educational center Gems della Repubblica Ceca e dal georgiano Civic initiative) saranno poi ospiti di Leonardo fino al 21 giugno per una visita di studio alle realtà cooperative provinciali di Pordenone e dintorni.

Bilancio positivo per il primo incontro tenutosi lunedì a Casarsa in palazzo De Lorenzi Brinis. L’Italia è stata rappresentata dalla neonata consulta dei giovani casarsesi, che con il progetto Coogito dell’Assessorato alle politiche giovanili e del Progetto giovani punta a coinvolgere sempre più ragazze e ragazzi nella vita della comunità. Si è svolta anche un’apericena interculturale. Ha collaborato alla serata la cooperativa sociale Il Piccolo Principe.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!