Giornata nazionale Pro Loco In prima linea anche il Fvg

10 Luglio 2021

Un’immagine del video

Oltre 700 eventi salutano la quarta edizione della “Giornata Nazionale delle Pro Loco d’Italia” che si celebra domenica 11 luglio. Una grande festa che animerà l’intera penisola, dalla mattina al tramonto. Al centro delle iniziative organizzate in tutte le regioni d’Italia la valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale e della cultura eno-gastronomica, la riscoperta delle tradizioni, l’esaltazione dell’identità locale e l’animazione dei borghi. E il mondo delle Pro Loco del Friuli Venezia Giulia partecipa con diversi di questi eventi sul territorio nonché con immagini da una delle edizioni di Sapori Pro Loco a Villa Manin, scelte per aprire il promo video ufficiale della Giornata.

Eventi in Friuli Venezia Giulia si svolgeranno, tra gli altri, con le Pro Loco di Fogliano Redipuglia, Castrum Carmonis Cormòns, Porcia, Casarsa, Aviano, Cimolais, Comunità Mortegliano Lavariano Chiasiellis, Nediške Doline Valli del Natisone, Sutrio, Ragogna e Glemona Gemona. “Sarà la festa dell’Italia delle tradizioni, dell’Italia della cultura, dell’Italia del volontariato: è un’occasione per dare concretezza al senso di rinascita che anima i cuori di tutti noi. La Giornata sarà anche il festoso preludio alla finale degli Europei che vedrà in campo la nazionale italiana” sottolinea il presidente dell’Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), Antonino La Spina. “Questa Giornata Nazionale delle Pro Loco d’Italia – fa eco il presidente del Comitato regionale Unpli del Friuli Venezia Giulia Valter Pezzarini, che interverrà da Villa Manin – è un momento molto importante per far conoscere a tutti quello che noi siamo e quello che i nostri volontari fanno mettendoci passione e cuore”.

“L’iniziativa risponde anche al desiderio di dare voce all’operosa e variegata attività svolta quotidianamente dalle Pro Loco che con le loro iniziative costituiscono veri e propri volani dei territori, basti pensare ai 110 mila eventi, organizzati nel 2018, cui hanno preso parte 88 milioni di visitatori” continua La Spina citando i dati riportati dal report realizzato dalla Cgia di Mestre-Centro Studi Sintesi, dai quali emerge anche che tre Pro Loco su quattro (4.700) sono impegnate nella valorizzazione e gestione del patrimonio locale materiale, 5.500 svolgono attività di comunicazione e promozione delle attività locali e il 57% cura l’ufficio di informazioni turistiche.

La Spina prosegue evidenziando il ruolo del volontariato nella gestione delle fasi più dure dell’emergenza pandemica. “I volontari delle Pro Loco sono rimasti al fianco delle comunità collaborando anche con le associazioni di Protezione Civile: il 65% delle Pro Loco ha avviato iniziative sociali per fronteggiare la pandemia e il 50% ha fatto donazioni. Senza l’impegno profuso dall’intero mondo del volontariato e del Terzo Settore – conclude – avremmo pagato un prezzo ancora più pesante”.

Un appuntamento da non perdere esaltato dalla doppia diretta (mattina e pomeriggio) sulla pagina Facebook dell’Unpli che andrà in onda domenica 11 luglio.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!