Giocando si scopre e si impara: a San Canzian

6 Gennaio 2018

SAN CANZIAN D’ISONZO. Con il nuovo anno ripartono a San Canzian d’Isonzo “Incontri di gioco”, 16 incontri da gennaio a marzo rivolti a bambini e bambine dai 12 ai 36 mesi e ai loro familiari. Il via lunedì 15 gennaio alle 16.30. Tutti gli appuntamenti si terranno nella Ludoteca comunale “Scoprire e giocare” di via Gorizia 4, gestita dalla Cooperativa sociale Itaca, uno spazio situato presso la Scuola dell’infanzia all’interno del quale i bambini possono trovare un ambiente stimolante creato appositamente per la loro età e le loro esigenze, mentre i genitori un momento per giocare con i propri figli e confrontarsi, incontrarsi ma anche intrecciare relazioni con altri adulti.

Mercoledì 10 gennaio alle 17 in Ludoteca la riunione di presentazione del servizio. Ogni bambino potrà essere accompagnato da un adulto, che potrà a sua volta prendere parte a 16 incontri complessivi previsti da gennaio a marzo 2018, due volte la settimana, ogni lunedì e mercoledì dalle 16.30 alle 18.30, con questo il calendario: 15 e 17 gennaio, 22 e 24 gennaio, 29 e 31 gennaio, 5 e 7 febbraio, 19 e 21 febbraio, 26 e 28 febbraio, 5 e 7 marzo, 12 e 14 marzo.

La Ludoteca “Scoprire e giocare” è organizzata in quattro speciali angoli: quello del gioco simbolico per riprodurre situazioni di vita quotidiana e imitarne attività e ruoli; dei travestimenti per sperimentare azioni, ma anche comunicare emozioni e stati d’animo; della lettura per favorire l’ascolto, la conversazione e arricchire il linguaggio; dell’arte per scoprire, toccare, manipolare, osservare e sperimentare materiali diversi. Tra gli spazi a disposizione dei genitori una piccola biblioteca con libri (a prestito o consultabili in loco) sulla crescita, l’educazione e lo sviluppo dei bambini da 0 a 3 anni, ed anche una bacheca per trasmettersi comunicazioni, messaggi o inviti.

Le attività proposte dalle educatrici di Itaca, coordinate da una psicologa, sono articolate e vanno dalla manipolazione (argilla, dash, acqua, terra, creta) alle attività sensoriali (travasi, gioco euristico, musica da ascoltare e produrre), da quelle grafico-pittoriche (colori a dita, tempere, gessetti usati con tecniche diverse) a quelle linguistiche (libri, immagini, filastrocche, fiabe), senza dimenticare le attività simboliche (la casetta, la cucinetta, l’angolo della bambola, il meccanico) e quelle costruttive (perle da infilare, mattoncini da incastrare, semplici puzzle).

Info sul servizio: 320 9056811 (Romina Cocolo, coordinatrice Cooperativa Itaca).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!