Ginnastica ritmica, l’Associazione Sportiva Udinese si conferma al 4° posto

6 Novembre 2016
Alexandra Agiurgiuculese

Alexandra Agiurgiuculese

UDINE – Da quindici giorni è iniziato il Campionato di serie A1 di ginnastica ritmica, che ha visto impegnate le atlete dell’Associazione Sportiva Udinese – ASU -, sostenute dal contributo della campionessa del mondo Alexandra Soldatova, 18 anni di Mosca. Le atlete bianconere, dopo il 4° posto della prima prova svoltasi a Sansepolcro due settimane fa, hanno confermato la loro attuale posizione in classifica di campionato.

Ad Ancona, le udinesi hanno dato prova di grande carattere e ammirevole preparazione: la migliore in pedana è stata indiscutibilmente Alexandra Agiurgiuculese (15 anni, che ricordiamo lo scorso 24 ottobre ha ricevuto il premio come atleta dell’anno dalla Provincia di Udine) che ha presentato il nuovo esercizio al cerchio in maniera magistrale (17,850). L’esercizio è ricco di difficoltà e passaggi molto complessi, che preannunciano il passaggio di categoria di Alexandra per l’anno venturo. Alexandra, componente del Team Italia, e punta di diamante della società bianconera è scesa in pedana anche le clavette, esercizio che qualche mese fa le ha portato uno splendido argento ai Campionati Europei Juniores.

Le altre atlete 
Ottimo anche il 15.200 alla fune di Virginia Samez, che ha contribuito al successo della propria squadra eseguendo un esercizio pulito e lineare, nonostante il fatto che l’attrezzo non rientri tra i suoi preferiti. Melissa Girelli invece ha eseguito un’incantevole prova al corpo libero ottenendo 14.300 punti. Melissa, ha avuto doppio tifo, in quanto da giugno si allena stabilmente a Fabriano (società organizzatrice della seconda prova) per prepararsi ai Campionati Europei di squadra in programma a Budapest a maggio. Il pubblico però si è incendiato con la palla di Alexandra Soldatova (18.350 punti), che sulle note di Mama, ha incantato il pubblico del Palaprometeo di Ancona. Anche al nastro ha dato prova di essere una grande campionessa, mantenendo il controllo su ogni passaggio, è riuscita a non commettere errori e regalare alla squadra un buon 17,800.

Le parole dell’allenatrice
“Questo 4° posto ci da la conferma che stiamo lavorando sulla giusta via – commenta la responsabile tecnica Spela Dragas- siamo ai piedi del podio, e riconosciuti come quarta società in Italia. Questo è il 4° anno che militiamo in serie A, il secondo in A1. Perciò diamo tempo al tempo. Soldatova ha dato un forte stimolo alla nostra giovane squadra, contribuendo notevolmente al raggiungimento dei risultati”. Attualmente, l’ASU occupa la quarta posizione con 36 punti speciali, alle spalle di San Giorgio Desio, Fabriano e Armonia d’Abruzzo (40) – e seguita Motto Viareggio (28 punti speciali).

Prossimo appuntamento
Prossimo appuntamento al Kioene Arena di Padova il 12 novembre in attesa di conoscere la sede della 4^ prova, in programma a Perugia il 26 novembre, ma in attesa di conferma dati i fatti di cronaca degli ultimi giorni. Per le ragazze della Serie B1, neo Campionesse Regionali, il prossimo weekend riserva tre pass per la fase nazionale. Le giovanissime Victoria Pignatti, Viola Romano, Erica Cosatti e Nicole Reganaz, sfideranno domenica a Castelletto Ticino, 24 squadre provenienti da Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia.

Condividi questo articolo!