Generazioni unite dal digitale Crowdfundig per il progetto

6 Dicembre 2021

UDINE. Intesa Sanpaolo, in collaborazione con Fondazione Cesvi, promuove un’importante iniziativa di crowdfunding a favore del progetto “Il digitale: ponte per connettere generazioni” promosso dalla Cooperativa Damatrà Onlus nella provincia di Udine. La raccolta, che ha come obiettivo 140.000 euro entro la fine di dicembre , è già attiva sulla piattaforma di donazioni For Funding www.forfunding.it, lo strumento di raccolta fondi digitale che Intesa Sanpaolo mette gratuitamente a disposizione delle associazioni selezionate e dei cittadini che vogliono donare.

Il progetto ha l’obiettivo di valorizzare le comunità, ristabilire legami e avvicinare giovani e anziani grazie al digitale. L’iniziativa coinvolgerà le comunità di sei Comuni e diverse aree rurali, nella periferia di Udine, con meno disponibilità di servizi: Fagagna, Campoformido, Pozzuolo, Pasian di Prato, Romans d’Isonzo e Lignano, alla scoperta delle potenzialità offerte dai media digitali, in un processo condiviso in cui riconoscersi, raccontarsi e condividere esperienze. Punti di riferimento per la comunità e fonte di saggezza popolare, gli anziani hanno un ruolo fondamentale nella società: tramandano passioni, condividono segreti di riuso e riciclo, conoscono la storia e le tradizioni perdute del proprio territorio. Un patrimonio generazionale da proteggere e diffondere, per fare in modo che non venga dimenticato.

Ogni paese ospiterà un laboratorio mobile itinerante, dotato di tutti gli strumenti necessari, per attivare una web radio e una web tv locale, con l’obiettivo di diffondere le storie e le testimonianze degli anziani, documentate grazie alle interviste e riprese effettuate dai ragazzi coinvolti nei laboratori. Saranno coinvolti direttamente 360 ragazzi (12-18 anni) e 60 giovani (18-24 anni), che diventeranno autori delle interviste e dei contenuti multimediali e 200 anziani (over 60) che potranno raccontarsi e condividere con i giovani le proprie memorie e riflessioni. I fondi raccolti verranno anche utilizzati per riaprire due centri culturali, limitrofi a sei comuni coinvolti: il Polo “La Serre” di Campoformido e il Polo “Cjase di Catine” a Fagagna, che ospiteranno una parte dei laboratori e potranno offrire i propri spazi alle comunità per incontrarsi e ritrovarsi. Verrà infine acquistato un mezzo a motore, che diventerà il laboratorio multimediale itinerante, oltre a diverse strumentazioni per attrezzare l’unità mobile quali videocamere, mixer audio-video, postazioni di montaggio, microfoni, cavalletti e luci.

Per sostenere con una donazione il progetto “Il digitale: ponte per connettere generazioni”, è attiva sul sito web di For Funding – network Formula la pagina dedicata, con l’aggiornamento in tempo reale delle somme raccolte:
https://www.forfunding.intesasanpaolo.com/DonationPlatform-ISP/nav/progetto/digitale-ponte-generazioni

Il crowdfunding è aperto a tutti i cittadini, clienti e non clienti della banca, che possono donare online e tramite sportello Atm, beneficiando della deducibilità fiscale. Intesa Sanpaolo sostiene i diversi progetti destinando un euro per molti dei prodotti acquistati dai clienti in modalità online, con il duplice obiettivo di incrementare la raccolta fondi e l’alfabetizzazione digitale della clientela, ed effettuando donazioni proprie attraverso le diverse società del Gruppo.

Condividi questo articolo!