Gara di solidarietà per i disabili di Fraelacco

23 Aprile 2015

TRICESIMO. Inaugurare dei nuovi bagni in una struttura è una notizia? Sì se questi servizi igienici sono a favore di un Istituto medico pedagogico per disabili gravi e gravissimi e la realizzazione di queste opere è risultato il frutto di un appello lanciato a fine luglio dello scorso anno da Friul Tomorrow e raccolto da alcuni imprenditori, liberi professionisti e cittadini che hanno contribuito in differenti forme a modificare cinque toilette vetuste e piccole in tre ampie e moderne, indispensabili per permettere ai 69 ospiti (tra i 6 e i 50 anni) dell’Istituto Santa Maria dei Colli di Fraelacco di Tricesimo di accedervi senza pericoli.

DSCN2308In tre mesi l’impresa Atolle srl, gli architetti Ronco, Serra e Mingotti e tante altre persone, a vario titolo e in differenti forme hanno permesso di realizzare questo significativo intervento che la Madre Superiora, suor Maria, ha definito “un fatto eccezionale, frutto di generosità e altruismo” per poi sottolineare come “a scatenare tutto è stato l’appello del comitato Friul Tomorrow. E’ stata una vera e propria catena di solidarietà”. Suor Maria ha ricordato che “abbiamo ricevuto l’aiuto di tanti: un anziano ci ha scritto e inviato 10 Euro, e io conservo quella lettera che spesso rileggo, mentre un altro signore ci ha portato un wc nuovo adatto ai disabili che non fece a tempo a far usare e che oggi entra in funzione”.

Per tutti sono state ore di grande commozione quelle trascorse all’Istituto di Fraelacco dove quattro splendide suore, assieme a preparati e competenti professionisti si occupano di bambini e ragazzi disabili gravi e gravissimi. “Incontrare alcuni ragazzi – hanno detto le persone intervenute – sorprende e fa pensare molto, specie su quanto siamo fortunati. Un pensiero va alle famiglie di questi ragazzi la cui croce è certamente pesante”. Suor Maria è adesso preoccupata per recuperare fondi per ristrutturare una conduttura che fa spesso le bizze. È imperativo aiutarla. Questa è una cosa importante e in tal senso ecco un ulteriore appello a chiunque possa darsi da fare in merito.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!