Il Friuli una bioregione? Se ne parlerà domani a Tolmezzo

20 Maggio 2016

TOLMEZZO. Per trasformare il Friuli in una “Bioregione” ove le persone siano in grado di «autoprodurre la loro sussistenza e il loro “buon vivere”, riducendo al minimo la dipendenza da altri territori e dal mercato, nel rispetto dell’ambiente e dell’equità sociale», il “Forum regionale dei Beni comuni e dell’Economia solidale” punta alla creazione di “Distretti di Economia solidale”, in grado di «creare nuova occupazione e di sostenere le produzioni locali attraverso “Patti solidali” fra produttorti e consumatori». La possibilità di istituire anche in Carnia uno o più “Distretti di Economia solidale” sarà discussa sabato 21 maggio, nell’assemblea pubblica convocata alle ore 14.30, presso il “PalaZeje” della Comunità di Rinascita, a Tolmezzo (in via Bonanni 14).

A nome del Forum, Alberto Grizzo e Gianluca De Vido animeranno i lavori, durante i quali saranno esaminati gli scenari attuali (la crisi, la soluzione, il percorso di transizione…); i contenuti della Proposta di legge regionale a sostegno dell’Economia solidale (i Distretti, le Filiere, gli Organi del Distretto…); e il progetto per costituire, sotto forma di “impresa solidale”, un “incubatore” dei Distretti e delle Filiere produttive (alimentazione, casa, vestire, buon vivere…).

Sarà illustrato, inoltre, il “Primo Corso per Promotori di Distretto di Economia solidale”, necessario per fornire nozioni-base a chi condivide gli obiettivi del “Forum” e intende attivarsi per la formazione delle Assemblee distrettuali, dei Distretti e delle Filiere di Economia solidale, ma anche per implementare la struttura organizzativa del “Forum regionale dei Beni comuni e dell’Economia solidale”, garantendo consulenze e altri supporti utili alla costituzione dei Distretti.

Informazioni sono disponibili sulla Home Page: http://www.forumbenicomunifvg.org/ e, inoltre, possono essere direttamente richieste al numero telefonico: 320 8640139. All’organizzazione ha contribuito il Coordinamento regionale della Proprietà collettiva, che aderisce e sostiene il “Forum regionale dei Beni comuni e dell’Economia solidale”, insieme a varie Amministrazioni frazionali dell’intero territorio regionale.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!