Fotovoltaico non su terreni agricoli: Coldiretti a Maniago

26 Settembre 2021

PORDENONE. Coldiretti ribadisce di essere favorevole alle ‘rinnovabili’, ma non sul suolo agricolo e di condividere le preoccupazioni del sindaco di Maniago sull’ipotesi della realizzazione di un parco fotovoltaico di oltre cento ettari su un suolo agricolo in quel comune. Ragionamenti che sono stati affrontati in un incontro dove il primo cittadino Andrea Carli ha ricevuto una delegazione di Coldiretti rappresentata dal presidente e direttore rispettivamente Matteo Zolin e Antonio Bertolla e dal responsabile di zona Sandro Rovedo.

Zolin dal canto suo ha spiegato come l’impegno di Coldiretti con la petizione portata avanti dai giovani a tutela del suolo agricolo sia un esempio di come l’organizzazione intenda affrontare una problema fondamentale come l’energia, che non deve essere però prodotta impattando l’ambiente e danneggiando il settore primario.

A questo proposito, il responsabile provinciale di Giovani Impresa Coldiretti Francesco Nocente rilancia: “Per noi giovani è inconcepibile rubare terreni fertili per istallare pannelli fotovoltaici. Noi giovani – afferma Nocente – abbiamo bisogno di terreni per lavorare e produrre cibo di qualità. Chiediamo alle istituzioni di investire nelle fonti alternative di energia senza dimenticare il ruolo fondamentale dell’agricoltura e la bellezza unica dei nostri territori, che andrebbero compromessi con i progetti di fotovoltaico a terra. Per questo – conclude il rappresentante dei giovani agricoltori – ricordo la nostra petizione che si può sottoscrivere in tutti i nostri uffici mandamentali e in occasione dei nostri banchetti durante i vari eventi”.

Condividi questo articolo!