Forza Italia ha presentato i candidati a Venzone

17 Febbraio 2018

VENZONE. Si è svolta questa mattina a Venzone la presentazione dei candidati di Forza Italia per le elezioni politiche. Davanti a una folta platea, il capogruppo in Consiglio regionale Riccardi ha detto tra l’altro: «Questi candidati rappresentano il meglio che la politica possa avere per un contributo concreto alle necessità delle persone».

«Il tema oggi è quello della coerenza. Chiederei una cosa al Movimento 5 Stelle che si dice fondato sull’onestà: abbiate il coraggio di chiedere agli elettori di non votare quelli che si sono candidati nelle nostre liste e non ne sono degni. Perché altrimenti il dubbio che la vostra onestà sia solo di facciata sarà pienamente confermato». Sandra Savino, candidata alla Camera per Forza Italia ribadisce con decisione la sua opinione sulla ”rimborsopoli pentastellata“. Lo ha fatto intervenendo all’incontro organizzato da Forza Italia questa mattina all’hotel Carnia di Venzone nel corso del quale – come si è detto – sono stati presentati i candidati regionali per le elezioni politiche del 4 marzo: accanto a lei c’erano Laura Stabile e Roberto Novelli e i vertici regionali del partito.

«Queste elezioni mettono in gioco valori fondanti della democrazia – ha continuato Savino – minacciati oggi dal giustizialismo di facciata del Movimento 5 Stelle che, dietro al grido di “onestà, onestà, onestà”, nasconde la verità di un grande bluff». L’appello alle urne è conseguente: «Il presidente della Repubblica affiderà l’incarico di governo a chi avrà più seggi in Parlamento. E’ per questo che la nostra coalizione deve superare la maggioranza assoluta dei seggi. Solo in questo modo garantiremo la governabilità al Paese».

L’appuntamento di Venzone è stato, per la coordinatrice regionale di Forza Italia, anche l’occasione per intervenire in ambito locale, con una visione strategica: «Se ne sentono tante di teorie sul sostegno alla natalità. Ma quello che occorre ribadire, e sostenere, è che senza uno stato sociale forte, che aiuti le madri ad avere figli e a mantenere il lavoro, non avremo una svolta nella natalità. A chi dice che occorre “importare” immigrati per avere future generazioni, rispondo che occorre dare aiuti alle donne a essere madri per avere ancora Italia in futuro. La donna è il perno della famiglia, e questa sta dove la donna vive e trova lavoro». Un tema che per Sandra Savino è direttamente connesso con la montagna: «Lo spopolamento della montagna si ferma se aiutiamo le donne a vivere in montagna, se diamo sostegno alle famiglie per vivere qui».

Prima di Sandra Savino sono intervenuti Laura Stabile che ha dichiarato di essersi candidata per mettere a disposizione la sua esperienza professionale nel campo della sanità, e Roberto Novelli per il quale occorre ricostruire quanto distrutto dal centrosinistra in questi anni. Dopo i saluti di Ferruccio Anzit, Luigi Cacitti e Renato Carlantoni, la parola è stata presa dal capogruppo al Consiglio regionale Riccardo Riccardi: «Abbiamo fatto una precisa scelta di campo per dare una risposta adeguata a ciò che interessa di più alla gente: il diritto alla salute. I nostri candidati rappresentano quanto di meglio la politica possa avere per incidere fortemente su questo tema».

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!