Finanza pubblica e controlli tema di due giorni di studio

18 Novembre 2015

GORIZIA. Il presidente del Consiglio regionale del FVG Franco Iacop, coordinatore della Conferenza dei Consigli regionali, ha convocato l’Assemblea plenaria a Gorizia venerdì prossimo, 20 novembre, in occasione delle due Giornate di studio sul coordinamento della finanza pubblica e l’evoluzione dei controlli nelle Autonomie territoriali, che poi avranno la loro sessione conclusiva a Roma la prossima primavera. Conclusa in mattinata l’Assemblea plenaria, i presidenti dei Consigli regionali parteciperanno alle Giornate di studio che saranno ospitate a palazzo Attems Petzenstein, in piazza De Amicis 2, sempre a Gorizia.

La prima giornata avrà quindi inizio alle 15.30 e sarà introdotta dal presidente Iacop, cui seguiranno gli interventi della presidente della Regione Debora Serracchiani e del presidente della Corte dei conti Raffaele Squitieri. I lavori entreranno nel vivo con Carlo Chiappinelli, presidente della sezione di controllo della Corte dei conti del FVG, che anticiperà le due sessioni dedicate al coordinamento della finanza pubblica, ai vincoli europei e al sistema pluri-livello, nonché ai controlli sugli equilibri di bilancio delle Regioni, alla ricomposizione finanziaria, alle tutele giuridiche, all’attività di referto della Corte dei conti. Al termine interverrà il sottosegretario di Stato agli affari regionali Gianclaudio Bressa.

Sabato mattina, seconda e ultima giornata di lavori, con altri qualificati interventi sul tema dei controlli e dei confronti istituzionali per il coordinamento della finanza pubblica, prima delle conclusioni affidate al presidente della Commissione parlamentare per le questioni regionali Gianpiero D’Alia, all’assessore regionale alle finanze Francesco Peroni e al presidente del Consiglio regionale FVG Franco Iacop.

L’iniziativa, organizzata dalla Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative e dal Consiglio regionale FVG con il patrocinio della Provincia di Gorizia, intende portare a una riflessione sui vincoli europei in materia finanziaria, ma anche a un approfondimento sul ruolo dei Consigli e delle Giunte regionali rispetto al sistema disegnato dal dl 174 del 2012 sulla riduzione dei costi, dei controlli e della trasparenza negli enti territoriali, a tre anni dalla sua introduzione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!