Filo dei sapori, a Tolmezzo il meglio dell’agroalimentare

26 Ottobre 2016

img_4448TOLMEZZO. Ritorna a Tolmezzo, dal 28 fino al 31 ottobre, “Il Filo dei Sapori”, la manifestazione organizzata dall’UTI – Unione Territoriale della Carnia, dal Comune di Tolmezzo e dall’Ersa (Agenzia Regionale per lo sviluppo rurale), con il contributo della Regione e Friulmont e la collaborazione del Cefap, dell’Istituto F. Solari, della Nuova Pro Loco di Tolmezzo, di Confcommercio e del Museo Carnico delle Arti Popolari, che porterà nel capoluogo montano il meglio delle tipicità agroalimentari della Carnia. Un evento pensato non solo per valorizzare e rendere nota la biodiversità di un territorio molto ricco sotto questo profilo, ma anche per creare un percorso di conoscenza tra produttore e consumatore.

Ecco il ricco programma.
SABATO 29
Ore 11-12: Nuove varietà di patata per un’agricoltura sostenibile. Renato Danielis (Servizio fitosanitario e chimico, ricerca, sperimentazione ed assistenza tecnica ERSA) e az. Agricola Tomat Travani Celso e Piero.
Ore 12-13: La montagna, luogo della biodiversità. Fausto Gusmeroli, Ricercatore Fondazione Fojanini di Sondrio e Docente a contratto di Ecologia agraria all’Università degli Studi di Milano. Società cooperativa sociale agricola Taviele (NaturalCarnia).
Ore 13-15: Dimostrazione preparazione formaggio con minicaseificio. Giordano Chiopris del Servizio fitosanitario e chimico, ricerca, sperimentazione ed assistenza tecnica ERSA.
Ore 15-16: Carnia paradiso di fiori e di natura per api e uomini. Eleonora Cozzi dell’azienda Apicarnia (Cercivento) realizzerà in diretta una candela a partire dalla cera.
Ore 16-17: Le attività sperimentali ERSA in ambito montano e la tutela dei prodotti tipici tradizionali, l’esempio della Fava di Sauris. Costantino Cattivello (Servizio fitosanitario e chimico, ricerca, sperimentazione ed assistenza tecnica ERSA) ed alcuni rappresentanti del comune di Sauris-Zahre.
Ore 18-19: Idee innovative per valorizzare un “mestiere”tradizionale: Malga Chias di Sot, una malga didattica. Franco Sulli (UTI della Carnia) e l’Az. agricola La Cjargnelute Bram’s Ranch di Paularo.

DOMENICA 30
Ore 11-12: La tutela della biodiversità opportunità per l’agricoltura montana. Franco Sulli (UTI della Carnia) e l’Az. agricola Al Vecjo Mulin di Illegio.
Ore 12-13: La zootecnia in Carnia e nuove forme di allevamento: i conigli. Franco Sulli (UTI della Carnia) e l’Az. agricola Campetti e Mazzolini (Villa Santina).
Ore 14-15: I giovani e l’agricoltura: il progetto di assistenza tecnica dell’UTI della Carnia. Franco Sulli e le aziende La Gallinella Saggia di Caterina Pillinini (Cavazzo Carnico) e La Sisile di Sica Elena (Villa Santina).
Ore 15-16: Le nuove sfide della frutticoltura in montagna. Luigi Fabro (Servizio fitosanitario e chimico, ricerca, sperimentazione ed assistenza tecnica ERSA) e Az. agricola Podrecca Del Torre Lina (Terzo di Tolmezzo).
Ore 16-17: Luppolo, malto e formaggio, una nuova alchimia? Elena Valent, consulente tecnico UTI e ERSA, e l’affinatore di formaggi Sebastiano Crivellaro della Malga Alta Carnia di Sauris. Con la collaborazione del birrificio Foglie d’Ersa di Forni di Sopra ed il Birrificio agricolo Zahre di Sauris.
Ore 18-19: I vincitori della XXXIII Mostra mercato del formaggio e della ricotta di malga Enemonzo De Monte Giordano (Malga Pura – Ampezzo) ed Unfer Albano (Malga Lavareit – Paluzza) in collaborazione con la Pro Loco di Enemonzo.

STAND GUSTO CARNIA
SABATO 29
Ore 10.30-13.30: Come fare la birra in casa. Dimostrazione del processo produttivo della birra a cura di Gianluca Bertozzi Homebrewer e membro ONAB.
Ore 14-16: Gustiamoci l’orto con la chef Anna Cosetti.
Ore 16-17: La ricetta dello chef Giorgio Spagnolo del ristorante Corte dei Sapori di Tolmezzo.
Ore 17-18: Il cavolo cappuccio di Collina di Forni Avoltri, un prodotto tipico tradizionale custodito dal Consorzio di Collina, valorizzato dalla ricetta degli chef Valentino e Mattia dell’Antica Osteria Stella d’Oro di Verzegnis.
Ore 18-19: Avere la zucca in cucina. A cura dello chef Paolo Plozner del ristorante Al Cavallino a Paularo e della chef Roberta Clapiz del ristorante Al Gan di Trava di Comeglians.

DOMENICA 30
Ore 10.30-14.30: I cultori della tradizione carnica presentano: le polente realizzate con vari tipi di farine e come si prepara il Frico.
Gli ecotipi di mais raccontati da Giorgio Barbiani del Servizio fitosanitario e chimico, ricerca, sperimentazione ed assistenza tecnica ERSA.
Ore 15-17: I Cjarsons con lo chef Lorenzo Gerometta della Trattoria Carnia da Modesto di Tolmezzo e la chef Alessia Fruch del ristorante Rosa di Cret di Enemonzo.
Ore 17-17.30: PREMIAZIONE GUSTOCARNIA: dei vincitori della prova Indovina gli ingredienti.
Ore 17.30-19: Castagne a tavola! A cura degli chef Paolo Plozner del ristorante Al Cavallino a Paularo e della chef Roberta Clapiz del ristorante Al Gan di Trava di Comeglians.

SPAZIO BAMBINI
SABATO 29
Ore 11-13: Decorare le zucche come i nostri bisnonni a cura del Museo Gortani di Tolmezzo. Attività su prenotazione (tel. 0433 43233). Costo del biglietto € 8,00 comprensivo della visita guidata al museo.
Ore 14-15: Le conosci le api? A cura di Apicarnia.
Ore 16-17: I nostri amici cani. A cura di Amaltea.
Ore 17-19: Lavori con il feltro. A cura di Sonia Stefanutti.
Durante tutta la giornata il maneggio Bram’s Ranch proporrà brevi passeggiate a cavallo.

DOMENICA 30
Ore 10.30-13.30: La vita segreta dei roditori. A cura di Amaltea.
Ore 14.30-18: Lavori con il feltro. A cura di Sonia Stefanutti.
Ore 16-17: Gabriella D’Orlando e Stefania Monai, le cantastorie dell’Associazione culturale La voce delle fiabe di Udine presentano Pollicino. Un percorso di narrazioni, immaginazione, disegno e gioco spontanei. Durante tutta la giornata in compagnia dell’associazione gli Amici di Totò – attività ludiche e di affezione con gli asini.

Condividi questo articolo!