Festeggiamenti nel forte

5 Luglio 2014

DSC_4986_1BRAZZACCO. Trentanovesima edizione dei festeggiamenti di Brazzacco, appuntamento classico dell’intrattenimento estivo all’aria aperta. La sede dei festeggiamenti è nel forte di S. Margherita del Gruagno, che dal 2003 il comune di Moruzzo ha concesso in comodato alla Proloco. Con interventi strutturali consistenti, si è arrivati a dotare la struttura di un moderno centro di aggregazione giovanile e nel contempo a realizzare un’area cucine moderna che riesce a sostenere le richieste di un’utenza che con l’andare del tempo è diventata via via più numerosa. La particolare attenzione alla qualità della cucina è sempre stata un tratto distintivo dell’attività della proloco, a partire dalla classica grigliata per arrivare al frico, nelle versioni croccante e morbido con patate; di rigore per il frico, l’utilizzo del formaggio della latteria di Brazzacco; una delle poche latterie turnarie ancora in funzione dalla quale escono prodotti di qualità derivanti da latte di sola Pezzata rossa Italiana. Nel menù sono presenti anche i calamari, che godono di un elevato numero di fedeli estimatori e diversi prodotti tipici della cucina carinziana, regione con la quale ormai da diversi anni si è creato un sodalizio importante.

DSC_5930Dal 2009 i festeggiamenti di Brazzacco sono dedicati al Biscotto di Brazzà, prodotto di notevole importanza storico economica per il territorio e legato alla figura di Cora Slocomb di Brazzà che ne promosse la produzione alla fine del 1800 e che la Proloco ha voluto riscoprire e rilanciare nelle versioni classica e biologica.

Diversi sono gli appuntamenti sportivi e di intrattenimento che rappresentano un punto fisso nei festeggiamenti a Brazzacco, a partire dal motoraduno dedicato ai “cinquantini” organizzato in collaborazione con gli appassionati del “clan piccoli bastardi” e che si terrà sabato 5 e domenica 6. tra questi la staffetta podistica del Gruagno, in programma giovedì 10 e che si snoda su un anello sterrato di circa un chilometro a cavallo tra l’area festeggiamenti, la piana di S. Andrea e il borgo di S. Margherita del Gruagno, andando a costituire un percorso misto molto selettivo ed apprezzato dagli appassionati. Domenica 20 gara di tiro alla fune, sport dalle antiche tradizioni e rilanciato di recente ad alto livello. I festeggiamenti chiuderanno lunedì 21 con lo spettacolo pirotecnico, che, come da tradizione, faranno emozionare i presenti.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!