Festa regionale a Carlino per i 40 anni dei Beni Collettivi

22 Settembre 2017

CARLINO. Il 23 e 24 settembre la Festa regionale della Proprietà collettiva torna a San Gervasio di Carlino per festeggiare solennemente il 40° anniversario di costituzione della locale Amministrazione Beni civici, per onorare i suoi traguardi e per richiamare l’attenzione di tutta la Bassa friulana e di tutta la società regionale su questa esemplare esperienza di Comunità, che gestisce responsabilmente e attivamente il proprio patrimonio collettivo. Promossa dal Coordinamento regionale della Proprietà collettiva, la manifestazione ha una ricca proposta di occasioni di confronto e convivialità, rivolte a tutto il Popolo dei Beni collettivi del Friuli e della provincia di Trieste.

I prodotti dei Beni collettivi

L’apertura della Festa regionale della Proprietà collettiva è in programma sabato 23 settembre, alle 17.30 nel Centro Civico “Sarvâs” di San Gervasio, recentemente ristrutturato a cura dell’Amministrazione Beni civici. I lavori saranno aperti dal presidente del Comitato frazionale, Gisberto Mian, e dal presidente del Coordinamento regionale della Proprietà collettiva, Luca Nazzi. Sul tema “I Beni di uso civico: Comunità e Comuni ripensano insieme lo sviluppo del territorio” saranno sollecitati a confrontarsi i sindaci di Carlino, Diego Navarria, di Marano Lagunare, Devis Formentin, di Muzzana del Turgnano, Cristian Sedran, e di San Giorgio di Nogaro, Pietro Del Frate. Seguirà la Serata conviviale nel tendone, allestito nel Parco civico di San Gervasio. L’appuntamento inizierà alle 19.30 con la Cena comunitaria (costo 20 euro) e l’intrattenimento musicale animato da Sdrindule e Daniele Bellotto. Nel corso della manifestazione, saranno premiati i 21 compaesani che, dalla costituzione – il 26 giugno 1977 – a oggi, hanno gestito il Comitato frazionale e saranno presentati i prodotti e i progetti dei Beni collettivi regionali.

Il patrimonio originario della Comunità di San Gervasio, costituito da 53 ettari di terreni agricoli, è stato progressivamente incrementato grazie all’acquisizione di un’area di 9 mila mq, adiacente il centro abitato, dove è stato realizzato il Parco per le manifestazioni frazionali. Fra 2002 e 2013, l’area è stata incrementata fino a 20 mila mq, grazie a due donazioni. Nel 2010, dopo 16 anni di lotte, il Comitato ha riacquisito anche la «straordinaria amministrazione», che ha consentito, fra l’altro, l’acquisizione delle ex Scuole e il restauro dell’edificio, per realizzarvi il nuovissimo Centro civico frazionale, con relativo parcheggio.

Gli appuntamenti spirituali e ricreativi promossi dalla Comunità di San Gervasio, domenica 24 settembre, in occasione del tradizionale “Perdon di Sarvâs”, saranno un’ulteriore occasione d’incontro e di festa per tutto il Popolo dei Beni collettivi del Friuli e della provincia di Trieste. Alle 9.30 sarà celebrata la “Messa del Perdon di Sarvâs”, nella chiesa di Santa Maria ausiliatrice. Alle 16.30, nel Parco civico, saranno proposte la “Pigiatura dell’uva” per il “Vin dal Perdon 2017”, l’intitolazione degli alberi ai nuovi nati della Comunità e l’esibizione “Danzamania”. A conclusione della Festa regionale, è in programma la grigliata solidale “Licôf de ultime di Setembar”, a partire dalle 18.30, ancora al Parco civico. “Fiore & C.” animeranno il ballo. Il costo della grigliata è di 10 euro. Nei mesi di ottobre e novembre, saranno organizzati altri appuntamenti culturali, nell’ambito del 40° di costituzione dell’Amministrazione Beni civici di San Gervasio, per allargare e approfondire il dibattito su passato e futuro degli Assetti fondiari collettivi.

”Il Coordinamento regionale della Proprietà collettiva offre questa opportunità di ritrovo e di confronto all’intera società regionale – dichiarano Gisberto Mian, a nome del Comitato frazionale, e Luca Nazzi, a nome del Coordinamento –, con la precisa consapevolezza del ruolo che i Beni collettivi rivestono nella progettazione e nella realizzazione di un modo nuovo e comunitario di fare economia, al servizio di uno sviluppo territoriale autentico e condiviso, nel pieno rispetto dell’ambiente e delle generazioni future”. Le manifestazioni di San Gervasio, organizzate in collaborazione con l’Associazione ricreativa culturale “Sarvâs”, con la Parrocchia di San Tomaso Apostolo e dei Santi Gervasio e Protasio e con il Forum regionale per i Beni comuni e l’Economia solidale, sono patrocinate dal Comune di Carlino e dalla Consulta nazionale della Proprietà collettiva.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!