Ferragosto tra ruote e macine

13 Agosto 2017

TAVAGNACCO. È un ferragosto originale quello del Mulino di Adegliacco, che martedì 15 agosto sarà aperto per tre visite guidate, alle 16, alle 17.30 e alle 19. I curiosi di ogni età potranno addentrarsi nella storia e nella tradizione del territorio, esplorando l’antico mulino, oggi sede dell’Immaginario Didattico. Si potrà così scoprire la storia e il funzionamento di una struttura molto suggestiva, che conserva ancora le macine e i macchinari originali che venivano utilizzati per trasformare i cereali in farina.

Foto Massimo Goina

Questo mulino del XIV secolo, si trova lungo la Roggia di Udine e lungo la ciclabile Udine-Reana del Rojale. È rimasto in funzione fino agli anni ’90, e oggi permette di ammirare uno dei complessi ruota-macine impiegato all’epoca per la sfarinatura del grano e del mais. Un sistema di ingranaggi di legno collega macina e tramoggia alla ruota idraulica esterna, a cui si affianca oggi una nuova ruota a pale utilizzata per la produzione di energia idroelettrica. Inoltre, si potrà scoprire il sistema di setacciatura utilizzato in passato per raffinare le diverse farine, e fare alcuni esperimenti sui cereali e sui materiali granulari. Dal 2012 il Mulino, di proprietà del Comune di Tavagnacco, è gestito dall’Immaginario Scientifico che nella struttura restaurata dell’antico complesso ha realizzato il Dida Centre Immaginario Didattico: un centro la cui funzione primaria è quella di offrire servizi al pubblico scolastico, con attività di didattica informale dedicate agli studenti di ogni ordine e grado. Non mancano anche attività ludo-didattiche che si svolgono durante il fine settimana, come le “Notti Immaginarie”.

Il costo della visita è di 4 euro a persona (gratuito per i bambini sotto i 6 anni). Le prenotazioni si effettuano alla cassa del mulino, fino a esaurimento posti.

Condividi questo articolo!