Federazione Rugby Fvg entra nel progetto Scuola Attiva

26 Gennaio 2022

TRIESTE. Sport e Salute, d’intesa con la Sottosegretaria allo Sport, e il Ministero dell’Istruzione promuovono l’attività fisica e sportiva, oltre alla cultura del benessere e del movimento, nella scuola primaria e secondaria di I grado. Tutte le iniziative sono realizzate in collaborazione con le Federazioni Sportive Nazionali e sono dedicate alle classi e all’intera comunità educante. In questo progetto nazionale il Comitato Fir – Federazione Italiana Rugby del Fvg si inserisce con il proprio progetto dedicato al rugby: da una parte andrà a operare a livello di scuola primaria, dall’altro, invece, direttamente nelle scuole secondarie di primo grado. Due filoni, quindi, ma concepiti per muoversi secondo gli stessi principi.

SCUOLA ATTIVA KIDS
Il progetto dedicato alla scuola primaria, volto a promuovere lo sviluppo delle capacità e degli schemi motori di base, l’orientamento allo sport per i bambini più grandi e la cultura del benessere e del movimento per tutti. Tanti contenuti, per un percorso motorio e educativo completo.

SCUOLA ATTIVA JUNIOR
Un percorso multi-sportivo, realizzato in collaborazione con le Federazioni Sportive Nazionali, per favorire la scoperta di tanti sport, diversi ed appassionanti. Contenuti educativi innovativi, pensati per i ragazzi, gli insegnanti e le famiglie.

“Per noi come Federazione Italiana Rugby lo sport nelle scuole è fondamentale – commenta Emanuele Stefanelli, presidente del Comitato Fir Fvg – far capire ai bambini che l’attività motoria è importante per tutta una serie di motivi, in primis la salute, deve essere una priorità. Poi promuovere il verbo della palla ovale è, chiaramente, un fattore molto importante. per il nostro movimento rugbistico regionale. Per il Progetto Kids, che vede coinvolte le scuole primarie, gli organi federali stanno lavorando in collaborazione con le istituzioni scolastiche per iniziare le attività in primavera.

Il Progetto Junior invece è pronto a partire: metteremo in campo 5 formatori federali, che a partire da febbraio opereranno in sei scuole secondarie di primo grado; gli istituti sono situati in buona parte della regione, da Monfalcone, fino a Prata di Pordenone, passando per Chions, Sacile e Sedegliano. Si tratta di un lavoro fondamentale per lavorare sulla cultura dello sport, promozione del rugby, sviluppo motorio e concezione dello sport come valore aggiunto per la salute di tutti”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!